d12usa1459

F1, Vi mostriamo il materiale con cui dovrebbe essere fatto il muso della RedBull RB8

 

Ci siamo chiesti un po tutti come può una fibra come il carbonio  flettere così tanto come la gomma nel muso della Redbull RB8. Abbiamo anche provato a cercare di dare una spiegazione. Una delle quali è l’adozione  come ogiva interna al muso di carbonio e esternamente ricoperta di un materiale diverso dal carbonio che però è flessibile e resistente. Una soluzione del genere fu provata dalla Honda BAR prima del suo ritiro dalle competizioni poi abbandonata.

In effetti da come si può vedere dalle foto,  questo materiale si chiamerebbe d30 ,  dovrebbe essere molto conosciuta dai nostri lettori motociclisti perchè  viene usata per creare le protezioni che si mettono dietro la schiena per le cadute dei piloti. In effetti si tratta di una plastica molto morbida immersa in due fogli di materiale che dona all’oggetto formato duttilità e resistenza pari al carbonio ma con una flessibilità pari a quella della gomma.

Immagine anteprima YouTube

Di seguito mostriamo anche due video in cui si vede come vine formato, usato e le specifiche di questo sorprendente elemento. Ovviamente che questo sia il materiale con cui è fatto il muso della RedBull non lo hanno ancora ne detto ne comunicato ufficialmente ma si dice che questa azienda che produce la d3o abbia da tempo stretti legami con la Redbull anche per altri impieghi sportivi visto che i bibitari sponsorizzano qualsiasi attività di sport estremo, e non riusciamo a immaginare che Adrian Newey si sia lasciato sfuggire una tale ghiotta occasione di sfruttare tale collaborazione.

Immagine anteprima YouTube

Daniele Amore

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>