Pubblicità

 

Camplese carico e determinato in vista di Monza

Archiviato il vittorioso week end toscano di due settime fa, Lorenzo Camplese ha già messo nel mirino la sua prossima preda: il gradino più alto del tempio della velocità, Monza.

Questo fine settimana il tracciato brianzolo sarà il palcoscenico dell’ultimo appuntamento della serie tricolore della Formula ACI CSAI Abarth, mentre la serie europea proseguirà il suo itinerario fino a Barcellona. Il talentuoso driver umbro è determinato come non mai a proseguire la sua strepitosa serie positiva di risultati per continuare la scalata alla classifica e chiudere nel migliore dei modi la stagione.

Anche tra i velocissimi rettilinei di Monza Lorenzo Camplese e il suo team Eurointernational si presenteranno ai nastri di partenza tra i favoriti, come hanno dimostrato i test collettivi della scorsa settimana dove il pilota della Minardi Management ha staccato la quarta migliore prestazione in assoluto, a poco più di 3 dec. dal leader di campionato e la pole provvisoria nel terzo turno.

Il mio obiettivo sarà quello di ripetere il week end del Mugello. Durante i test della scorsa settimana abbiamo svolto un grande lavoro raccogliendo numerosi dati e i risultati sono stati dalla nostra parte: quarto tempo assoluto e pole provvisoria nel terzo turno. Ancora una volta quindi potremmo lottare per un posto sul podio. Voglio finire al meglio la stagione per continuare a scalare la classifica” analizza Lorenzo Camplese

Vicky Piria carica per Monza

Sull’onda dell’entusiasmante prestazione ottenuta tra le colline toscane del Mugello, la talentuosa lady Vicky Piria si preparare a tornare in pista nel tempio della velocità per l’appuntamento che farà calare il sipario sulla stagione italiana della Formula ACI CSAI Abarth.

La 17enne pilota umbra si appresta quindi a tornare nell’abitacolo della sua Tatuus, dopo il test collettivo della scorsa settimana (caratterizzato dalla presenza in pista di 31 monoposto) in cui ha iniziato ad affilare le armi prendendo confidenza con i lunghi rettilinei di Monza e il basso carico aerodinamico che caratterizza ogni evento del circuito brianzolo.

Voglio concludere nel migliore dei modi la stagione italiana, per poi concentrarmi sull’appuntamento di Barcellona che chiuderà la mia stagione anche nella serie europea. Spero di ripetere la prestazione ottenuta al Mugello anche se stiamo parlando di due tracciati con caratteristiche completamente diverse. Monza richiede un carico aerodinamico basso e quindi è molto facile cadere in errori, anche se è una pista che permette numerosi sorpassi grazie ai lunghi rettilinei,” commenta Vicky Piria. “Durante il test della scorsa settimana abbiamo fatto diverse simulazioni e prove. Mettendo insieme i migliori parziali avrei potuto abbassare il mio miglior crono di 8 dec, piazzandomi tranquillamente tra i primi 8. Sono molto fiduciosa!” conclude la driver della Minardi Management

Pubblicità