Il Mondiale 2011 volge ormai al termine e, con il titolo assegnato a Carlos Checa, il Portogallo ospita l’ultimo round di questa stagione veramente piena di colpi di scena. Portimao sarà l’ultimo atto del mondiale SBK che vedrà il campione uscente Max Biaggi confrontarsi prima di tutto con l’infortunio al piede: Max infatti proverà a tornare in pista nelle prove del venerdì ma non è certa la partecipazione a tutto il week end di gara. La frattura al piede è ancora lontana dalla riabilitazione completa e fa ancora parecchio male; Max scenderà in pista con una protezione particolare applicata allo stivale sinistro.

Per l’Aprilia invece sarà un week end di passaggio: Camier disputerà l’ultima gara in sella alla moto ufficiale (probabilmente passerà nella struttura PB che dovrebbe gestire una RSV clienti), e il suo posto sarà preso – a partire dai test successivi alla gara – dall’altro inglese Eugene Laverty lasciato a piedi dalla Yamaha per il ritiro della squadra ufficiale.

Come già sapete l’altro pilota Yamaha, Marco Melandri, ha già un contratto con BMW e sarà compagno di Haslam salvo improvvisi colpi di scena: pare infatti che BMW abbia offerto a Checa una cifra intorno agli 800 mila euro per averlo al fianco del ravennate, dirottando l’inglese nel team BMW Motorrad Italia.

Inoltre il Team Ducati Althea è scosso dallo scandalo che coinvolge Genesio Bevilacqua e la sua azienda Ceramiche Althea, colpevole a quanto pare di frode (Fonte Ansa LEGGI QUI). Bevilacqua si difende con un comunicato stampa:

COMUNICATO STAMPA 11 OTTOBRE 2011: In merito alle notizie apparse sugli organi di stampa afferente alla Ceramica Althea Spa, si tiene a precisare che il sottoscritto non è coinvolto in alcun indagine nè è stato destinatario di alcun avviso di garanzia.
Non c’è alcun coinvolgimento diretto od indiretto presente o futuro del fatto che coinvolga l’Althea Racing Srl, la quale è entità autonoma ed assolutamente distinta dalla Ceramica Althea Spa.
In ogni caso la direzione aziendale della Spa ha la più ampia fiducia dell’operato della magistratura, la quale certamente al termine dell’indagine appurerà la legittima operatività dell’Azienda.
Genesio Bevilacqua Althea Racing Srl

Molte sono le pedine da incasellare per la stagione 2013: Fabrizio, Haga e Camier sono liberi, ma sono libere anche parecchie moto. Ci sarà da divertirsi nel vedere i manager correre  nel paddock portoghese….

Non sarà presente Roberto Rolfo infortunatosi durante un allenamento (sospetta frattura della rotula); sarà sostituito dallo spagnolo Santiago Barragan Portilla.

Vediamo gli orari della sfida:

Sabato 15 ottobre 2011

ore 10.45 – Superbike – Qualifiche 2 in Diretta La7
ore 15.00 – Superbike – Superpole in Diretta su La7

Domenica 16 Ottobre 2011

ORE 12.00 – Superbike – Gara1 in Diretta su La7
ORE 15.30 – Superbike – Gara2 in Diretta su La7

2 COMMENTS

  1. Si, e` vero, tanti colpi di scena, qualche bella gara (diverse belle gare)…pero` Checa ha fatto doppietta in Australia e non ha mai mollato la prima posizione in classifica.L`avvio un po` stentato di Biaggi, le bmw non pervenute, Haga che si sveglia a un mese dalla fine…boh, che dire quest anno un po` di delusione dalla sbk l`ho avuta.Puo` essere che mi aspettavo Biaggi piu` in lotta per il mondiale, ma nn credo che sia solo quello. Di certo c`e` che il regolamento probabilomente e ` un po` da rivedere, soprattutto quello tecnico.Se una bicilindrica fa doppietta a Silverstone,forse, il 1200 e` un po` troppo, no? Una cosa che nn mi e` piaciuta per niente e` la polemica sulle gomme.Siamo stati tutti per anni a dire quanto funzionasse bene il monogomma Pirelli,quest anno, con tanta ex motogp a lottare per vincere, riecco le gomme che favoriscono questo o quello. I piloti ex motogp porteranno sicuramente piu` in alto il livello della competizione, ma il rischio e` che si perda lo spirito motociclistico della sbk che non deve snaturarsi anche a costo di fare qualche passo indietro, tipo sull`elettronica che nn puo` essere di derivazione gp.

  2. A me il mondiale sbk è piaciuto, tanti partecipanti, tanti giovani e vecchie guardie.
    Se lo paragono al mondiale MotpGP devo dire che lo spettacolo ce le hanno dato di più le sbk e soprattutto non c’era nessun genere di “tormentone” come in MotopGP.
    Un Biaggi con alterne fortune ha fatto sì che il mondiale fosse un po’ a senso unico.
    Io pensavo proprio che la BMW si sarebbe comportata meglio, puntavo su Haslam che è il mio preferito, si rifarà l’anno prossimo, sperando che non lo declassino… 🙁

Comments are closed.