Pubblicità

Il gran premio di Corea che si è corso sul nuovissimo tracciato di Yeongam, ha messo a nudo ancora una volta, la completa insufficienza dell’architettura dei tracciati moderni. Praticamente il tracciato Coreano è riuscito a rendere inutile perfino il DRS che aveva fatto la fortuna dei piloti in diverse gare. La colpa è sicuramente da imputare ad una scelta architettonica discutibile che prevede lunghissimi rettifili appena dopo curve molto lente con il risultato che il DRS diviene efficacie quando le vetture sono in debito di ossigeno ormai a limite della marcia più alta. Detto questo, la gara è stata monotona a parte la fiammata tra Hamilton e Webber, durata troppo poco per dire che il gran premio di Corea è stato movimentato.

Sebastian Vettel 11 ops 10

Il campione del mondo, libero da impegni mentali, ha fatto vedere che non è solo la Redbull che vince ma disintegrando le velleità agonistiche di un Hamitlon che sembrava dover spaccare il mondo, non solo lo ha passato in mezzo giro, ma ha addirittura scelto il momento per andare via e vincere la gara.

Jaime Alguersuari 8

Il pilota spagnolo su alcune piste si esalta e riesce a sfruttare appieno la sua Toro Rosso, particolarmente a suo agio sui lunghi rettifili. Partendo fuori dai punti giunge davanti alla Mercedes e sorpassando un osso durissimo come Rosberg.

Lewis Hamilton 7

Dopo tante gare opache, e piene di critiche, finalmente porta a casa un soddisfacente secondo posto. Un bel duello con Webber, ma come la mettiamo con Vettel?…se avesse messo la stessa grinta al primo giro di quella messa nel duello con Webber, allora avremmo dato un voto molto più alto, o forse dobbiamo pensare che Vettel gli è nettamente superiore?

Mark Webber 7

Dopo tutto il campionato finalmente parte bene. Poi finisce la sua gara, perchè come al solito dimentica di avere una Redbull, la quale, è vero che è in debito di velocità di punta, ma come ha dimostrato il compagno può passare e andare via senza accusare il problema, invece dopo il tentativo su Hamilton si  è arreso e ha pensato che i punti presi in Corea con Button dietro sono buoni.

Fernando Alonso 7 

L’ennsima gara in cui finisce meglio di come si è qualificato. Solo non si spiega perchè ha messo tre quarti di gara per passare il compagno evidente tappo. C’è la reale sensazione che senza Massa e Rosberg con una Ferrari rediviva nella seconda parte poteva lottare per il podio ma i sorpassi li devono fare i piloti e Alonso non li ha fatti come invece aveva fatto a Suzuka.

Sebastian Buemi 7

Vele lo stesso discorso fatto per Alguerauri solo che il compito gli è riuscito meno bene che al compagno.

Jenson Button 5

Un pessimo primo giro gli rovina la gara. Da sfoggio della sua sagacia tattica passando le Ferrari ma non si azzarda nemmeno a inserirsi nella lotta per il podio tanto chi gli era più vicino in classifica Alonso era messo peggio ancora più dietro.

Felipe Massa 5

Parte bene, ma il ritmo non è buono. Perde la posizione su Button e si addormenta letteralmente dietro a Rosberg che gli rovina la gara. Se la Mercedes non si toglieva da sola ora starebbe ancora alle spalle del pilota tedesco…..

Niko Rosberg 5

Dopo una prima parte di gara come si deve, anche meglio di quello che ci si aspettava, lottando con Button e tenendo dietro le Ferrari, poi si perde letteralmente nel finale cedendo ad Alguersauri con una Toro Rosso.

Paul Di Resta 5

La costante presenza dello scozzese nella zona punti potrebbe ingannare sulla gara opaca fatta in Corea. Infatti con un set di gomme conservate per non aver girato la qualifica ci si aspettava che almeno tenesse la posizione.

Adrian Sutil 5 

Il tedesco è completamente inconsistente. Corre senza infamia a senza lode restando a margine dei punti come è partito.

Vitaly Petrov 4 

Il polacco si rende colpevole dell’unico incidente della gare che rovina la sua, quella di Schumacher per un pelo quella di Alonso.

Redbull 9

La lattina voltante conquista il suo secondo titolo mondiale in modo chiaro e imperioso, peccato per il suo secondo pilota che non è stato in grado con una vettura palesemente superiore a completare l’opera con una doppietta.

Toro Rosso 8

Sarà che a Faenza hanno la passione per i rettifili, ma dove c’è ne sono di lunghi questa vettura vola e se si azzecca un po di tattica i punti pesanti arrivano, come le soddisfazioni. Passare una Mercedes equivale ad una vittoria. Prove tecniche di grande squadra.

Mclaren 7

Sembrava che dovesse rovinare la festa alla Redbull invece si è trattato di un fuoco di paglia. Ci vuole uno sforzo maggiore per raggiungere la lattina volante.

Ferrari 6 

Se dovessi essere il papà di un bambino che si comporta come la Ferrari nelle gare, la maestra mi direbbe che è un bambino che potrebbe fare ma non si capisce perchè non lo fa?…qualcuno ci potrebbe spiegare qual’è la forza della Rossa?..quella vista all’inizio gara o alla fine?

Mercedes 4 

Dopo le note positive del Giappone ecco che in Corea viene sorpassata dalla Toro Rosso!..non c’è altro commento.

Force India 4 

Conservare le gomme nelle qualifiche è già una cosa non bella, poi se si giunge peggio di come si è partiti allora è ancora peggio.

 

Pubblicità