Pubblicità

L’autunno è ormai inoltrato, i motori sono spenti ed è arrivato il momento dei giudizi di fine anno: il super pagellone della SBK. Ovviamente questa pagella ricalcherà bene o male le deliranti pagelle di fine gara, quindi preparatevi ad acrobazie dialettiche, arrampicamenti linguistici oltre a varie allusioni più o meno velate. Ed è solo la prima, poi arriveranno Moto2, 125 e MotoGP…quindi figuratevi dove andremo a finire.

Però, diversamente dal solito, stavolta darò un voto anche alle case costruttrici perché di castronerie ne fanno pure loro ed è giusto giudicare anche loro ogni tanto, che dite? Ok cominciamo….

Carlos Checa – 10 e lode: non so se è l’età, ma ultimamente tutti si scoprono campioni a quasi 40 anni. Beh, lo spagnolo ha fatto la stagione da leader indiscusso non stante una carriera da gregario. Coadiuvato da un 1198 “clienti” (ma per finta) e da un Team privato (per davvero) gestito in maniera eccellente, Carlos ha dominato la stagione ad esclusione del round di Monza dove sembrava dovesse capitolare ed invece non ha commesso errori. Non solo un gran pilota ma anche un grande Uomo: titolo meritatissimo.

Marco Melandri – 9: debutta in SBK dopo una carriera nei prototipi e ne paga lo scotto. Il mondiale delle derivate è più difficile di quanto si aspettasse e paga il periodo di adattamento alla nuova categoria e alla sua Yamaha R1. Però fa una seconda metà di stagione molto consistente che lo porta a diventare vice campione del mondo. Il prossimo anno con BMW sarà un’altra storia….

Max Biaggi – 7/8: non mi sento di dargli un 8 pieno perché ha commesso degli errori davvero grossolani per un campione della sua razza. Tra false partenze (con relative bandiere nere) e chicane tagliate quest’anno il sacco è pieno e ha tagliato fuori in anticipo il romano per la lotta al mondiale. Poi ci si è messa di mezzo anche la sfortuna con un detrito vagante che gli rompe un piede e la frittata si è fatta da sola. Biaggi ha comunque dimostrato che si, L’Aprilia è un’ottima moto, ma che per vincere serve sempre lui.

Eugene Laverty – 8: ecco un altro nome importante, un talento emerso in leggero ritardo, un rookie che in SBK ha fatto vedere ottime cose. Il suo quarto posto iridato a pari punti con Max vale moltissimo: la categoria è a livelli altissimi e lui si è trovato a debuttare su una moto non facilissima da sistemare e che ha dato grattacapi anche al più quotato compagno Melandri. Nonostante questo spara la doppietta a Monza e mostra cose egregie e sprazzi di talento; il prossimo anno con l’Aprilia “buona”, se trova un po di costanza sarà un brutto cliente per tutti.

Leon Haslam – 7: il vicecampione 2010 non ha guidato per tutta la stagione. Ha praticamente litigato con la sua BMW in ogni pista e in ogni condizione, facendo vedere che il limite del duo non è certo lui. Non è uno sviluppatore sopraffino vista la sua scarsa esperienza con case ufficiali, e il team BMW di certo non è il migliore in fatto di sviluppi mirati; si è visto però un pilota dal gran cuore.

Sylvain Guintoli – 6,5: il francesino non è mai stato considerato un mostro ne un futuro campione del mondo, ma le moto le sa guidare e porta a casa sempre punti importanti per la squadra (a differenza del compagno Kuba Smrz – VOTO 3). E’ la seconda Ducati in classifica e davanti si trova solo moto ufficiali. Non male direi.

Leon Camier – 5: ecco la dimostrazione che la RSV4 non va da sola. Se qualcuno vuole obiettare dicendo che la sua Aprilia non era uguale a quella di Biaggi do ragione: le due moto differivano per il pilota….. per il resto le moto erano ufficiali entrambe, esattamente identiche. La verità è che Camier non ha retto la pressione di una squadra che da lui si aspettava un salto di qualità che non c’è stato. Altra prova: Laverty nei test con la RSV4 del Team Pata è stato subito velocissimo….

Nori Haga – 4: demotivato, spento, svogliato. Solo quando capisce che rischia di rimanere a piedi si da una svegliata, ma il Samurai che conoscevamo ormai non c’è più. E’ vittima di Ben Spies e del mondiale perso nel 2009.

Jonathan Rea – 5,5: ha passato la stagione cercando di recuperare l’infortunio al polso, correndo con una Honda menomata rispetto al resto delle moto in pista. Il prossimo anno lo aspettiamo  combattivo e pronto per ambire al titolo…non è più il tempo delle promesse.

Ayrton Badovini – 6: debuttante, in un team privato e con una delle moto più difficili da sfruttare. Il ragazzo ha gli attributi per sfondare, e lo ha dimostrato durante l’anno arrivando al traguardo anche prima delle moto ufficiali.

Michel Fabrizio – 3: inconcludente, sempre in terra, sempre in cerca di giustificazioni. Michel è tornato a guidare male e si vede bene nelle staccate dove ondeggia vistosamente, si muove pendolando col casco in uscita, insomma un calvario che lo ha portato a regredire. Sarà in un Team privato BMW nel 2012, ed è già cominciata l’avventura con una caduta.

Tom Sykes – 6: il simpatico inglese non guida un missile, ma si fa mettere dietro in classifica generale anche dal giovane compagno Lascorz (voto 6,5). Vince una manche sotto il diluvio e questo lo salva da un’insufficienza piena.

Troy Corser: voto 2 alla stagione, voto 10 alla carriera che lo ha visto sempre protagonista con ogni tipo di moto. Mago delle Superpole a giro secco, riuscì nell’impresa di far partire in pole persino la Petronas 3 cilindri che era una tavola di legno. 2 Mondiali, sfide indimenticabili, ciao Coccodrillo!!

Passiamo ora ai voti delle Case Costruttrici…

Ducati – 10: la scelta di appoggiare un team satellite è stata furba. Hanno risparmiato un sacco di soldi e hanno vinto tutto. La 1198 è un missile ma il prossimo anno verrà zavorrata, ma sono certo che andrà comunque benissimo.

Yamaha: la stagione sarebbe da 8,5 ma la scelta di abbandonare la SBK è da 00, come la farina. Hanno una moto valida, un team con piloti di livello altissimo, e mollano tutto non si sa perché. Complimentoni, anche per aver fatto passare la voglia a Rovelli del Team ParkinGo di usare le R1 dopo aver vinto il mondiale Supersport con le R6 lasciate in cantina proprio da voi. Ma chi fa il marketing e la direzione sportiva in Yamaha, l’Orso Yoghi e Bubu??

Aprilia – 7: buona stagione, portata avanti praticamente dal solo Biaggi. La RSV4 è molto estrema e andrebbe resa più docile. Ora, dopo 2 anni, ha bisogno anche di aggiornamenti. Non si dorme sugli allori!

BMW – 5,5: i tedeschi ancora non hanno capito che per vincere non bastano sistemi quadri a compartimenti stagni, ma serve anche improvvisare ed essere elastici. La squadra tedesca deve darsi una mossa: la S1000RR stradale è la moto più arrapante degli ultimi anni, ma la versione SBK è una specie bestia nera mangia piloti.

Kawasaki – 5: la verdona è un mistero. Motori da paura in una ciclistica da cinquantino anni 80. Verso fine stagione forse hanno messo un po di ordine, speriamo per un bel 2012.

Honda – 4: non è colpa di TenKate se la CBR1000 è la classica moto amichevole, il bravo ragazzo in una scuola di bulli, il teenager sfigato che riceve l’i-phone prima versione quando tutti hanno l’i-pad. La Honda deve smettere di aspettare la 8 ore di Suzuka per far andare le sue SBK e per fare kit corsa decenti. A quando una moto sclerotica?

Suzuki – 1: l’unica moto che poteva vincere l’hanno abbandonata, Batta è a casa e la Suzuki abbandona tutto….mah….e si che la GSX-R è un bel giocattolo.

Bene, le mie pagelle per la SBK sono finite….nel corso delle prossime due settimane arrivano tutte le altre!!!

Pubblicità

30 COMMENTS

  1. @Smeriglio–Non sono tanto d’accordo su Biaggi e Haga.
    Ci mancherebbe che gli avessi dato 8 a Biaggi!!
    Ma anche un bel 7 sarebbe un “regalone”secondo me! 🙂 🙂
    Son Biaggista dall’eta’dei tempi,ma nonostante questo io gli darei un bel “5” !!Si perchè so’anche essere cattivello se necessario sebbene sia un suo Fan!!!
    Avra’anche avuto le sue sfighe(proiettile sullo stivale),pero’altre non erano sfighe vere e proprie….io in primis mi sono incazzato per gli episodi di Donington e Monza,ma le potrei catalogare come “ingiustizie” o “Pirlate”!!!
    A parte questo non esiste che un pilota che porta il numero “UNO”sulla carena,un campione del mondo,porti a referto anche degli 7-8-11 mi posti!!!
    Ora magari si rifa’vivo il Cumpa’che mi infama,ma io la vedo cosi’!!!!
    E su Haga secondo me’non è vittima di Spies,ma di se stesso!
    Se non ha mai vinto un mondiale un motivo ci sara’…no???? 😉 😉

  2. 3Pacchick: si su Haga ti do ragione…è vittima di se stesso!! 😀 Io lo dico da anni e tutti mi danno del matto come sempre.

    Su Biaggi invece dai, è comunque terzo e ha dimostrato carattere nelle pirlate e anche nelle sfighe. Certo da un campione come lui ci si aspettava altro e di errori ne ha commessi molti (l’ultimo a Portimao in Superpole) però non è andata malissimo.
    Si forse un voto tra il 6 e il 7 sarebbe stato più equo

  3. ciao a tutti.complimenti x le pagelle.analisi xfetta di una stagione nn certo facile.pultroppo devo dire che gli errori di biaggi hanno pesato ancora di piu delle sfighe nel corso della stagione.errori che un campione come lui,con la sua esperienza e sopratutto classe nn dovrebbe commettere,anzi avrebbe dovuto imparare dal passato visto che è recidivo.mi dispiace x lui,x aprilia e mi auguro che si possano rifare l’anno prox.checa e ducati ovviamente il massimo punteggio e piu che normale in questa stagione dove hanno vinto tutto ciò che cera da vincere.su melandri ad essere onesto mi aspettavo qualcosa in più,a fatto un ottimo anno di debutto,ma ero sicuro che sarebbe stato della partita sino all’ultimo.ciao e buona giornata.

  4. @Rombotti–E certo!!!E tale e quale a quello del Sic,come vedi camminiamo tutti su una linea sottile fra la vita e la morte….questione di centimetri.

  5. Buongiorno buongiorno! 🙂
    @Smeriglio
    è sempre un piacere leggere le tue pagelle, piene di competenza ed ironia.
    Sono d’accordo su tutto, o quasi.
    Avrei solo dato la piena sufficienza a Rea.
    E dò anche un 8 al campionato sbk, che è stato sicuramente più divertente di quello della MotoGP. 🙂
    Per l’anno prossimo farò sempre il tifo per Haslam e per gli italiani ovvio! 🙂 Sperem…

  6. compare certo che ti sgrido, smeriglio ha fatto delle belle pagelle, anche x il max, questanno il nanetto lo ha mandato in tilt ma l’anno prossimo max si rifarra con gli interessi

  7. Bravo Smeriglio pagelle indovinatissime certo e’ che il prossimo anno la sbk ci salvera’ dal disastro che prevedo in motogp…..

  8. Messaggio per la stella gemella: mi sa che con Maria hai gli stessi miei problemi… 😉
    Se sì dimmelo che risolviamo in altro modo.

  9. @Terrasa’—- Ciao Cumpa’!!!!!!
    E chè…sei tornato dalla sagra di S.Tripone apposta per sgridarmi???? 😉 😉 😉
    Scherzo eh Terra!!! Piuttosto…sei stato bene laggiu’nella tua terra d’origine???Chissa’quanti mariti pugliesi hai fatto becchi eh!!!!! 😉 😉 😉
    Ma te che voto avresti dato a Max????

  10. MaCiao mitica Simoooo!!!!!!
    E che ne so????????? 😀 😀 😀
    Tutto bene lassu’al nord?????? 😉

  11. Grazie a tutti di essere sempre così attivi…

    @aseb: sulla motogp dell’anno prossimo…io direi che sono messi maluccio!!!
    La SBK invece sembra abbastanza in salute ed è organizzata bene, perché ha seguito di più gli appassionati e non solo i suoi interessi.

  12. buongiorno a tutti.

    compare, no a adelfia non ho visto gnoccone ma solo gnocchine quindi cintura!!!!!!!

    x ritornare a biaggi ti faccio una metafora x me max e come il don perignon,champagne che costa caro quindi bisogna centellinarlo e berlo con moderazione e parsimonia(x questo lo si ama), lorenzo, stoner, sono forse champagne meno cari come per esempio la veuve cliquot, quindi si puo bere piu sovente, ma lo si apprezza meno, in quanto agli altri li paragono al cava spagnolo,alla lunga fan male alla testa.
    per quanto riguarda l’intoccabile, visto gli exploit 2011 ora lo paragonerei a un spumante che si vince al luna park, aie, aie, mi sa che dicendo questo mi accuseranno di nuovo denigrare la nostra bella italia!!!!!!!!

    finisco per dire che max è sempre max, nel bene e nel male e dio sa se quest’anno ne ha fatte delle pirlate, ma lo si ama x questo. buona giornata cumpa.

  13. @Terrasa’–Ciao Cumpa’!!!!!Troppo forte il pargone di Rossi con lo spumante da 4 soldi!!! 😀 😀 😀
    Stammi bene!!!

  14. non è il l’articolo giusto x parlar di questo ma visto che ho tempo lo faccio.
    premetto, che x me rossi mi è indifferente sul lato sportivo e quindi non mi va di giudicarlo(anche se da quando è in ducati mi è diventato un po simpatico) ,a differenza di nico che non ce la fà nemmeno ad avviare un discorso su di lui.

    oggi ho letto un servizio su gpone dove si spiega con statistique alla mano che dimostrano che quelli(fans di rossi) che giudicano male la stagione di lorenzo hanno torto e hanno torto pure quando dicono che lorenzo ha vinto con la yamaha di rossi e che lui non sa sviluppare niente.

    le statistiche dicono che senza stoner lorenzo avrebbe vinto il titolo a mani basse malgrado i 3 ritiri e che la honda deve ringraziare solo stoner.

    buon pomeriggio.

  15. salve smeriglio, forse i primi disguidi collegati al nuovo sito cominciano a apparire, è da quasi mezzora che il mail di simona46 è visibile sul quadratino, meno male che nico non è in casa cosi non lo puo memorizzare.

  16. @laurent: scusa ma deve essere un bug del server nuovo…ho avvisato il webmaster (che non è Aseb… 🙁 ) e stiamo cercando di risolvere un po di cosette…

  17. Laurent99, trasportare un data base completo da un server americano top della clasee (perche’ noi con il sito .com eravamo negli USA su di una bestia di macchina) non e’ uno scherzetto, anzi e’ un lavoraccio notevole proprio per questi problemi che anche se sembrao a prima vita banali sono invece sostanziali ed alquanto difficilotti.

    Uscnedo di argomento ma la storiella e’ verisisma:

    Il tutto mi ricorda il carissimo Vice President (George Di Nardo) di una delle piu’ importanti banche industriali di Pittsburgh che quando lo andavo a trovare mi guardava e diceva: “Si vede che sei italiano da come ti vesti sempre elegante, quello che non capisco e’ perche’ vieni da me a cercare di vendere computers fatti in Italia quando li abbiamo inventati noi, sarebbe come se io andassi a Napoli e cercassi di vendere la pasta fatta a Pittsbourgh dicendo che e’ meglio della Voiello”

  18. @Terrent99
    Perchè mi rubi il nome e l’avatar?? Senza di me proprio non puoi stare eh?? 😉 😉 😉

Comments are closed.