Ci aspetta un turno di qualifiche davvero combattuto. Già nella giornata di ieri si era intravista la possibilità di un duello vero e puro tra le due squadra attualmente più forte del campionato, sensazioni confermatasi in pieno anche nell’ultimo turno di libere per quanto riguarda questo 2011. Sebastian Vettel è riuscito a conquistare la prima posizione, segno che anche per questa gara il duo in grado di dominare in lungo e largo il campionato potrà puntare al massimo traguardo raggiungibile. Staccato di neanche un decimo troviamo però un solido Jenson Button, bravissimo a trovare un set-up congeniale dopo le inaspettate difficoltà patite nella seconda sessione non appena montate le gomme morbide. Questa volta il campione del mondo 2009 ha sfruttato in pieno le doti della sua monoposto, rimanendo in scia al veloce tedesco e rinviando la sfida alle oramai prossime qualifiche.

Vicinissimo anche Mark Webber, finalmente in grado di viaggiare sulla linea del compagno di box, anche se quel decimo di ritardo non si riesce a cancellare. Una vera inezia, sopratutto in un tracciato corto e tortuoso come quello di Interlagos. Stessi identici tempi anche per Lewis Hamilton, quarto a completare un quartetto che promettete spettacolo ed emozioni non appena il semaforo della pit-lane tornerà verde. L’equilibrio tra i tecnici di Woking e gli uomini del toro rosso è assoluto. Soltanto l’iniziativa, l’abilità ed il coraggio del singola pilota potrà fare davvero la differenza. Una sfida completamente aperta, mentre tutti gli altri inseguono e guardano impotenti. La Ferrari qui paga un dazio prestazionale forse maggiore rispetto ai precedenti appuntamenti, con Alonso sempre combattivo ma relegato in quinta posizione a tre decimi dalla vetta.

La monoposto italiana non riesce a tenere l’indiavolato ritmo dei primissimi, costringendo lo spagnolo a parole poco felici: “Meglio una gara sotto la pioggia” e mettendo in seria difficoltà l’idolo di casa Massa, decimo ad oltre un secondo. Il brasiliano si è anche reso autore di un pericoloso tamponamento con l’amico Schumacher in uscita dai box, fortunatamente senza nessuna conseguenza.  Il duo Mercedes massimizza il lavoro sino ad ora svolto, centrando la Top-Ten con un Rosberg molto più a suo agio rispetto a venerdì. Settimo crono per Nico, ottavo per Michael seriamente intenzionato a battaglia contro il duo Ferrari. Altra ottima performance della Force India, addirittura sesta con Sutil (dato per partente verso i lidi Williams) e Paul di Resta, nono. Buon 12° tempo per Barrichello, molto probabilmente alla sua ultima presenza in F1. Problemi al motore invece per Buemi, privo di tempi cronometrati. Poche ore e i motori torneranno a rombare in pista, alla ricerca della sempre importante pole position. Ecco la classifica della FP3:

 1.  Sebastian Vettel    Red Bull-Renault      1m12.460s            21
 2.  Jenson Button       McLaren-Mercedes      1m12.547s  + 0.087s  19
 3.  Mark Webber         Red Bull-Renault      1m12.597s  + 0.137s  21
 4.  Lewis Hamilton      McLaren-Mercedes      1m12.622s  + 0.162s  15
 5.  Fernando Alonso     Ferrari               1m12.765s  + 0.305s  17
 6.  Adrian Sutil        Force India-Mercedes  1m13.113s  + 0.653s  22
 7.  Nico Rosberg        Mercedes              1m13.286s  + 0.826s  21
 8.  Michael Schumacher  Mercedes              1m13.393s  + 0.933s  19
 9.  Paul di Resta       Force India-Mercedes  1m13.419s  + 0.959s  19
10.  Felipe Massa        Ferrari               1m13.583s  + 1.123s  18
11.  Vitaly Petrov       Renault               1m13.838s  + 1.378s  20
12.  Rubens Barrichello  Williams-Cosworth     1m14.283s  + 1.823s  19
13.  Jaime Alguersuari   Toro Rosso-Ferrari    1m14.286s  + 1.826s  20
14.  Kamui Kobayashi     Sauber-Ferrari        1m14.311s  + 1.851s  24
15.  Pastor Maldonado    Williams-Cosworth     1m14.454s  + 1.994s  22
16.  Sergio Perez        Sauber-Ferrari        1m14.547s  + 2.087s  24
17.  Bruno Senna         Renault               1m14.551s  + 2.091s  15
18.  Jarno Trulli        Lotus-Renault         1m15.843s  + 3.383s  24
19.  Heikki Kovalainen   Lotus-Renault         1m16.026s  + 3.566s  22
20.  Jerome D'Ambrosio   Virgin-Cosworth       1m16.616s  + 4.156s  26
21.  Tonio Liuzzi        HRT-Cosworth          1m17.143s  + 4.683s  23
22.  Daniel Ricciardo    HRT-Cosworth          1m17.296s  + 4.836s  23
23.  Timo Glock          Virgin-Cosworth       1m17.984s  + 5.524s  23
24.  Sebastien Buemi     Toro Rosso-Ferrari                         3
Riccardo Cangini