Il gran premio del Brasile, ultimo appuntamento di un mondiale di formula 1, che ha poco da dire se non la lotta per il secondo posto nel campinato piloti è comunque un grande stimolo per il pilota brasiliano della Ferrari. Il presidente Montezemolo coglie l’occasione per spronare Massa e fare delle considerazioni interessanti circa la sua carriera in seno alla scuderia di Maranello. Il Presidente approfitta dell’evento e della ricorrenza delle 100 gare di Felipe con la Rossa per scrivere una lettera al pilota tramite il sito ufficiale della Ferrari

Caro Felipe,

questo è un Gran Premio importante per te, non soltanto perché corri in casa, davanti al tuo pubblico. Sarà la tua centesima gara con noi, un traguardo straordinario, che solo pochissimi piloti possono dire di aver raggiunto prima di te, ma anche la conclusione del tuo decimo anno in Formula 1, tutti trascorsi alla guida di un motore prodotto qui a Maranello. Mi fa piacere che abbia voluto ricordare questo anniversario con un casco speciale, contraddistinto da cento cavallini rampanti.

Questi dieci anni sono stati molto intensi. Con noi ti sei affermato come pilota, vincendo undici Gran Premi, arrivando a sfiorare un titolo iridato incredibile e contribuendo in maniera decisiva alla conquista di due Campionati del Mondo Costruttori per la Scuderia. Sei cresciuto, come pilota e come uomo e sei parte della nostra storia.

Lì ad Interlagos, dove sei adesso, hai vissuto momenti bellissimi ma anche alcuni molto amari. Oggi sei alla vigilia dell’ultimo Gran Premio di una stagione che è stata particolarmente difficile: speriamo davvero di poterla concludere con una bella soddisfazione!

Da lunedì cominceremo a pensare soltanto al prossimo di campionato perché di questo ne abbiamo avuto abbastanza. Sarà un anno cruciale, il tuo settimo come pilota titolare della Scuderia, perché l’obiettivo è chiaro per tutti ed è talmente scontato che non vale nemmeno la pena ripeterlo. Sono certo che tu per primo desideri dimostrare a chi ti critica che è in errore e a noi spetta il compito di metterti nelle migliori condizioni per farlo, dandoti una macchina vincente.

Ti mando un abbraccio forte,

con affetto

Luca Montezemolo