Pubblicità

Siamo arrivati alla fine dei voti dei campionati più seguiti del motociclismo. Dopo aver dato voti alla SBK, alla 125 e alla Moto2, manca solamente la Classe maggiore del Motomondiale: la MotoGP.

Il 2011 della MotoGP è stato davvero strano, tragico, particolare; è stata una stagione segnata da moltissimi incidenti, uno dei quali fatale al nostro Marco Simoncelli (fatico ancora a farmene una ragione, saranno le foto che ho in giro che me lo mostrano ancora vivo e vegeto sulla sua moto). Il 2011 è stato l’ultimo anno dell’epoca delle 800, periodo iniziato e finito con il dominio di Stoner prima con Ducati e ora con Honda.

Ma questo 2011 è stato l’anno del tanto atteso passaggio di Rossi con la Rossa, un passaggio tragico, sottovalutato, chiacchierato e sfottuto. Non sarò gentile con Rossi, e nemmeno con Ducati…quindi se sei un tifoso del Dottore, preparati bene. Cominciamo!

Casey Stoner – 30 e lode: sale sulla RC212V e la fa volare da subito. L’istintivo australiano ha viaggiato tutta la stagione su un altro pianeta, e agli avversari ha lasciato davvero poco. Faceva impressione per i traversi che faceva fare alla sua moto, sembrava ordinato nonostante una guida talmente di “pancia”. Dominatore.

Jorge Lorenzo – 9: il grande sconfitto, ma non per questo un perdente su tutta la linea. I saggi dicono che non importa solo il risultato della battaglia, ma anche la qualità del combattimento; e Jorge ha combattuto fino a che ha potuto (ovvero fino all’infortunio in Australia) senza lasciare la presa. Deve leccarsi le ferite e prepararsi per il 2012.

Andrea Dovizioso – 8: spento, non combattivo, poco spettacolare. E’ sempre stato etichettato così il forlivese, ma per lui conta arrivare al sodo e basta. E il terzo posto nel mondiale gli da ragione, il resto non conta nulla. Ora comincia una nuova avventura in Yamaha e la sua esperienza e costanza farà certamente comodo a Poncharal.

Dani Pedrosa – 7,5: non deve essere stato facile per lui trovarsi con un compagno come Stoner che monta in moto a ti da 1 secondo ad ogni turno. In più Dani ogni volta che cade si fa male, e la frattura della clavicola subita in Francia lo ha estromesso dalla lotta per il titolo. Bisogna dire però che Pedrosa ancora non è completo, e la sfida persa di Valencia con Dovizioso ne è la prova.

Ben Spies – 6/7: l’americano era atteso al salto di qualità che fanno i campionissimi, salto che non è arrivato. Ha vinto una gara ad Assen e quasi a Valencia, ma si è perso spesso durante la stagione. Forse con le nuove 1000 potrà guidare di più alla sua maniera.

Valentino Rossi – 4: è dal 1996 dove vinse la sua prima corsa al primo anno di 125 che non fa una stagione senza nemmeno una vittoria, e l’unico podio conquistato quest’anno è stato del tutto fortunoso. Rossi ha sottovalutato il passaggio in Ducati, la Ducati ha sottovalutato i risultati di Stoner, con il risultato di prendere sonore bastonate da tutti, a volte anche dalle moto clienti e questo non è accettabile Il 2012 deve essere di rilancio.

Nicky Hayden – 5: non è un cavallo di razza e per di più guida una moto difficilissima perfino per Rossi. Fa quello che può alla sua maniera, sgomitando e lottando; apprezzabile sempre il suo impegno nei test e in tutte le sessioni di prove.

Colin Edwards – 6: si è classificato migliore tra i privati conquistando addirittura un podio in Inghilterra. Non male per un veterano!

Hiroshi Aoyama – 4: lo scorso anno si è data la colpa all’infortunio alla schiena, ma quest’anno il giapponese non ha fatto granché meglio….

Hector Barbera – 5: lo spagnolo sarei curioso di vederlo su un’altra moto perché non lo ho ancora decifrato. Va forte a sprazzi, ma sbaglia ancora moltissimo.

Cal Crutchlow – 5: ok un rookie, ma ne ha fatti di danni però!!

Alvaro Bautista – 5,5: un inizio di stagione disastroso, ma da metà stagione in poi ha fatto vedere ottime cose seguite da cadute rovinose. Ora andrà in Honda, con una moto “buona”…sta solo a lui.

Toni Elias, Randy DePuniet, Karel Abraham – 2: comparse, nulla più.

Loris Capirossi – 8: voto alla carriera di un 3 volte campione del mondo che ci ha sempre messo il cuore per fare ciò che ama. Lascia le corse nelle retrovie, ma ha lasciato negli appassionati anche bellissimi ricordi.

Marco Simoncelli: nessun voto, solo un grande vuoto. Marco era davvero un grande, era in piena ascesa e stava cominciando a capire come funzionava “il giochino” come lo chiamava lui. Di lui ci ricorderemo la genuinità, la spontaneità che lo ha sempre contraddistinto anche quando questa sua dote lo cacciava nei guai. Ci mancherai….

Passiamo alle case costruttrici….mica è finita qua!

Honda – 9: la moto è difficile, Nakamoto ha lavorato sui punti di forza invece di migliorare quelli deboli. Il risultato è un cavallo pazzo che non si inserisce mai in curva, ma che accelera come nessun’altra moto. Un po grezza, selvaggia….adatta ad un australiano!

Yamaha – 7,5: spero non sia tornata la Yamaha dell’epoca Biaggi, lenta e sorda con i piloti. Al contrario della Honda, la M1 si inserisce bene ma accelera meno….coperta corta eh? Serve una reazione…e subito!

Ducati – 3: arroganti, lenti, ciechi…..non so che altro dire. Ora rincorrono alla grande, ma dovevano svegliarsi prima quando avevano in mano l’interprete giusto della D16. Non hanno capito che andava cambiato il progetto perché stava cambiando tutto il resto, ora si deve correre.

Suzuki – 2: la moto non era affatto male, ma si ritirano proprio quando la RGV stava dando qualche buon risultato. Valli a capire i giapponesi!

E ora 2 Special Guest!!

La MotoGP – 3: un campionato pessimo, organizzato dal business e non dallo sport, con pochi partecipanti e sordo agli avvisi che la crisi mondiale manda da 4 anni. Ora cambiamo regolamento di nuovo per far calare i costi…..si si certo…..ma chi comanda li? Topo Gigio??? Ne parleremo più avanti con un articolo decisamente pepato….

La Bridgestone – 2: gli unici che hanno calato i costi sono proprio loro visto che hanno fatto uno stock di gomme per tutto l’anno, manco si corresse un trofeo domenicale. Risultato: cadute, infortuni e sicurezza andata a farsi benedire. Topo Gigio deve essere in due consigli di amministrazione…..

Pubblicità

25 COMMENTS

  1. ciao smeriglio, concordo con i voti a stoner, a lorenzo(unico a tentare qualcosa con una moto decisamente meno forte) e a dovizioso. non concordo con il voto di rossi, lui non si merita voto, lui va decisamente bocciato.

    tutti dicevano(vero aseb) aspettate e vedrete), x la verità io non ho visto niente, do solo ragione a quello che disse stoner dopo essere stato falciato.
    al momento di firmare by ducati il suo ego fu superiore al suo talento xkè credeva di spaccare il mondo, ma cosi non è stato.amen.

  2. @terra: ti dirò, pure io mi aspettavo un salto in avanti da Rossi da metà stagione in poi perché sono certo che non si sia rincretinito di colpo…..

    Come abbiamo detto più volte e ne sono certo (anche se lo hanno ammesso anche i protagonisti), Rossi e il suo enturage hanno sottovalutato Stoner e sopravvalutato la Ducati….grosso errore….

  3. Io un voto al Sic lo darei. Gli darei un bel 110 e lode, ma non come pilota, come persona.
    Il Sic, ragazzo con alti valori, con sani principi, con l’ottimismo che contraddistingue quell’età, con una voglia di vivere che gliela leggevi in faccia. Quella faccia così simpatica, certo non il prototipo della bellezza il ragazzo, con quei capelli che non ne volevano sapere di stare a posto. Uno spilungone con un’andatura un po’ ciondolante, un accento romagnolo che più romagnolo non si può, una simpatia travolgente, come si fa a non voler bene ad un ragazzo così? Impossibile!
    Grandi qualità aveva il nostro Sic, sempre a sdrammatizzare, sempre positivo, sempre propositivo, sempre coraggioso, sempre in prima linea contro le critiche, lui ci metteva sempre il suo bel faccione, sì, lui aveva coraggio, in pista e fuori dalla pista.
    Chissà cosa ne penserebbe del fatto che Bautista ha ereditato la sua moto?
    Chissà cosa avrà pensato Bautista dell’eredità che il Sic gli ha lasciato?
    Il motomondiale 2011 me lo ricorderò per sempre, perchè per sempre mi ricorderò del minuto di casino fatto per il Sic: mentre il rombo dei motori saliva fino al cielo, il Sic troneggiava su tutti, lassù, re per l’eternità.

  4. @Simona-per me il Sic li tira due moccoli che la sua moto sia andata proprio a uno spagnolo 😀 😀 😀

  5. Smeriglio il voto a Rossi ci sta tutto forse anche meno di un 4, per il peccato che ha fatto sulla carta pensando che se Casey andava forte, con una ritoccatina la D16 sarebbe andata a posto. Con il senno del poi avrebbe fatto bene a farsi un’altro anno, l’ultimo in Yamaha 800.

    Bocciarlo come dice Terrasanta non sono d’accordo, non si boccia un nove volte campione del mondo.

    Come scrissi io in altro blog, quando vinse il suo nono titolo, Rossi ormai era nella leggenda, forse non gli va nemmeno dato un voto, se vuole continuare in Ducati fa bene se se ne vuole andare fa bene lo stesso, ormai e’ al di la’ del bene e del male.

    Auguro a Valentino la stessa carriera di Capirossi perche’ a lui correre piace e vuole correre fino a che lo puo’ fare che vinca o meno.

    Casey si ritirera’, perche’ soddisfatto di quello che ha ottenuto come da lui detto, per me e’ di una tristezza infinita. Frasi di questo tipo gli fanno perdere almeno il 50% dello spazio che si e’ conquistato nei nostri cuori.

    Sul SIC sono assolutamente d’accordo con Simona.

  6. aseb prima scherzavo,ovvio che Rossi è il piu grande di tutti tempi.lo dico solo per fare arrabiare i Rossi boy

  7. smeriglio.nn so se qualcuno ti ha già fatto notare che nel 1996 rossi 1 vittoria l’aveva ottenuta.quindi questa è stata proprio la sua peggior stagione.ci sentiamo quando sto meglio,stasera ho la febbre a 39.saluti a tutti\e è buona serata.ps simona bellissima foto del sic. sempre nei nostri cuori.

  8. Non sono d’accordo con l’8 a Dovizioso. Si, è arrivato terzo,ma sappiamo tutti perchè e come.Oggettivamente guidava la moto migliore del lotto,ma non l’ha saputa sfruttare. Oggi conta solo vincere,il secondo è il primo degli ultimi e Dovizioso mi sa che non ha mai vinto in motogp,tolta la rocambolesca gara di Donington nel 2009…A noi piacciono i piloti che emozionano vincendo,lui non ne è capace.Per me un voto 6 o 7,non di piu. Per il resto d’accordissimo,anche con il 4 a Rossi 😀

  9. @Samba: si intendevo quello, forse mi sono spiegato male…persino nel 96 al debutto in 125 vinse….quest’anno invece nisba….

  10. Allora…..

    Sono d’accordo con il nostro boss…ma sul voto al Dovi non tanto….
    Non sono d’accordo poi per la bocciatura totale a Vale….anche se purtoppo un voto basso ci sta…pazienza…me lo aspettavo :(!!!!!!
    Per quanto riguarda la moto del nostro Sic…..beh anche secondo me non credo sia tanto contento “di vedere” proprio uno spagnolo guidarla :)….ma per me cmq nessuno sostituirà mai lo stile di Marco, quell’aggressività che a molti di noi piace, non ne nasceranno più piloti “sportivi” come lui….con quella dose di divertimento e simpatia che aveva……..madò se ci penso :(!!!!!!!!

  11. Bella smeriglio, bel pagellone. Come sempre nn sono d`accordo sul voto a Bautista che secondo me un 6,5 ma nache 7 se lo meritava.Soprattutto perche` ha subito un brutto infortunio in Qatar e perche`, al secondo anno di motogp, era l`unico pilota suzuki e aveva sul groppone tutta la responsabilita` dello sviluppo e il buon tempo fatto anche da dePuniet sulla Suzuki nei test di valencia sta a dimostrare che sia Alvaro che la Suzuki non hanno lavorato male, anzi decisamente meglio di Rossi e Ducati, per esempio.
    E credo pure che la Honda si meriti un bel 10 e lode, visto che seppur mantenendo qualche vizio congenito in inserimento,hanno tolto oltre un secondo in tutte le piste, hanno introdotto una novita` tecnica di carattere meccanico che ha obbligato gli altri ad inseguire e copiare ( e spendere) che era da un bel po` che nn si vedeva, e infine anche l`aver pianificato e realizzato l`ingaggio di Stoner e` un merito per la Honda, che evidentemente vuole ancora costruire moto in grado di vincere con qualsiasi pilota, ma nel dubbio si e` parata il culo ingaggiando Casey.

  12. compare Battisti cosa vedo??? ieri sera ti sei appropiato del mio avatar e del mio nik!!!!!! giuro che le padellate si sprecano. scherzo ehh.

  13. il 30 e lode Stoner lo deve dividere con la honda, quindi voto 15. lui e’ si un discreto pilota ma senza l’infortunio di Pedrosa e Lorenzo avrebbe a malapena vinto qualche corsa. diciamo che e’ stato fortunato, si e’ trovato a guidare la moto migliore, quando correva con la ducati non finiva mai una corsa.

    perche’ 4 a Rossi? tutto sommato non mi sembra abbia fatto un brutto campionato, ha dato il massimo delle sue possibilita’, sempre veloce in ogni occasione, purtroppo il continuo problema al sistema di cronometraggio lo dava sempre 1/2 minuto dietro gli altri, la Dorna sembra pero’ che abbia gia’ provveduto. un 8 almeno ci stava. 8 e lode pure ci sta per chi arriva primo al monomarca ducati.

  14. Buongiorno a tutti…….
    Quindi Vale al Rally di Monza chiude secondo dietro a Loeb….un 8 volte campione del mondo giusto???
    E vabbè Vale ha fatto come sempre la sua figura 🙂
    Bello il ricordo del Sic durante la premiazione……mi commuove ancora vederlo!!!!!!!!

  15. Io a dire il vero per il prossimo anno la vedo dura……con sole 12 motogp, solo 6 o 7 competitive al 100%, mi sa cvhe ci sarà da rompersi le biglie….

    Sul Rally di Monza: beh, Rossi non è andato affatto male, ho visto il video della finale dove ha fatto un errore facendo smusare la macchina…ma era al limite con Loeb avanti di 4 secondi, ha fatto bene a provarci.
    I Rally veri sono un’altra cosa però…

  16. smanettando su facebook….ma credo che se cerchi su IoTubo “finale rally monza” dovresti trovare il video di RAiSport

  17. smeriglio come tu dici veri rallyes sono un’altra cosa e poi tolto loeb (io l’ho visto in diretta sulla rai) non c’era nessuno allora che rossi sia andato in finale era quasi normale vista la quantità di anni che partecipa.

  18. Smeriglio, sono talmente d’accordo con le pagelle che proprio non so perchè sto postando… ah si… io al Vale gli avrei dato qualcosina in più se non altro per l’impegno come collaudatore in corso d’opera, ma sappiamo bene che sei un professore severo 🙂

    Darei un voto a questa MGP 2011, come dici tu strana e tragica (anch’io ho un tuffo al cuore ogni volta che ripenso che non vedremo più il caro Sic): Voto 1meno e bocciatura totale. E non solo per l’epilogo.

    Una stagione che ha visto gare talmente pallose da far sembrare la F1, avvincente. Una stagione talmente gommadipendente da far rimpiangere le Michelin biodegradabili (che il monogomma fosse una cavolata lo immaginavo ma non fino a sto punto). Moto talmente servoassistite da far rimpiangere le 2T. Un generale infighettamento dei piloti (per questo la mia rabbia/tristezza per la scomparsa di Marco è doppia, perchè era VERO, un pilota vecchio stampo).

    Quanto all’organizzazione credo che tu sia troppo severo, Topo Gigio avrebbe fatto infinitamente meglio. Ogni volta che si parla di riduzione dei costi ora tremo…. BRRRRR!!!

Comments are closed.