Pubblicità

Il navigatore di Kimi Raikkonen, Kaj Lindstrom spera che l’esperienza nei rally sia stata costruttiva e che questi due anni trascorsi sugli sterrati di tutto il mondo non lascino indifferente il campione finlandese al fascino di questa spettacolare disciplina.  Ricordiamo che Raikkonen nel 2012 sarà al volante della Lotus nel campionato di Formula 1. Il navigatore finlandese spera che il filo che lega Raikkone ai rally non sia definitivamente reciso e che si possa un giorno riallacciare con risultati migliori di quelli conseguiti nei due anni passati nel WRC. Ecco il suo pensiero

Auspico il mantenimento del legame, come un hobby da coltivare in certe occasioni. Guidare in pista  è la cosa più naturale per Kimi, essendo il suo ambiente ideale, ma devo dire che è andato molto bene nella sua breve parentesi rallistica. La Formula 1 è il suo lavoro adesso, quindi anche la sua priorità, ma spero che tenga aperta una finestra sul mondo dove milito

Siamo completamente d’accordo che l’asfalto liscio delle piste sia il terreno congeniale per il campione del mondo 2007 di formula 1.

Pubblicità