La Volvo approfitta della rassegna Bolognese per presentare alcuni dei suoi modelli di punta in versione R-Design per la clientela giovane e sportiva e green per quella ecolgica. Infatti allo stand della casa Svedese era possibile ammirare la bella la V60 Hybrid Plug-in. Si tratta di un ibrido di concezione tipicamente europea, infatti abbina un motore a gasolio, il classico cinque cilindri 2.4 litri D5 che sviluppa 215cv ad un motore elettrico posizionato sull’asse delle ruote posteriori  che garantisce una potenza di 70 cv. Quindi questa Volvo quando le due propulsioni funzionano all’unisono garantisce una potenza di 285 cv.

Il punto di forza della Volvo V60 Hybrid Plug-in sta nel fatto di poter percorrere, grazie ad un pacco batterie di ultima generazione, circa 50km in completa aliementazione elettrica. cosa che garantisce alla station wagon svedese un cosumo dichiarato di circa 2 litri ogni 100km di gasolio e un emissione di 49 g/km di anidride carbonica. Inoltre l’autonomia complessiva. gasolio elettrico, passa addirittura a 1200 km totali. Le batterie possono anche essere caricate plug in e richiedono un tempo di ricarica basso rispetto alla media di circa 5 ore. Ovviamente ci sarà un aumento del costo totale della vettura rispetto alla versione D5 standard ma alla Volvo assicurano che sarà inferiore all’incremento di risparmio che i ridotti consumi porteranno come beneficio al cliente.

Oltre alla grande V60 nello stand Volvo era presente la versione elettrica della piccola  C30  inversione R-Design, ed Electric. Qui non si tratta di un ibrido ma di una vettura mossa dalla completa trazione elettrica con un motore da 111cv e 220 Nm di coppia massima con batteria anche qui di ultima generazione agli ioni di litio da 24Kwh, che dovrebbero garantire alla piccola verde Volvo un autonomia di 150km e con un tempo di ricarica di 6-8 ore in plug in.

Si rinnova anche il best seller della casa svedese la XC90 che al motor show di bologna era presente nella versione 2012. Non si tratta di un pesante restyling ma piuttosto di un face lift che comprende le luci anteriori oggi e posteriori a diodi di led, il nuovo disegno dei fascioni paracolpi anteriore e posteriore, la ridefinizione delle finuture laterali con nuove modanature sottoporta, nuovi cerchi a 6 razze da 18 pollici e barre portapacchi di nuovi disegno e colorazione.

Dentro spiccano gli interni in chiaro stile svedese, con volante a tre razze di nuovo disegno, nuovi inserti in alluminio e legno. Nu0va colorazione per la strumentazione ora bianca. Ma la vera novità e la riconfigurazione del bagagliaio per ospitare 7 posti. La XC90 sara offerta in versione Executive incentrata sul lusso, e R-Design incentrata sulla sportività.  Le motorizzazioni disponibili saranno il  3.2 benzina a 6 cilindri da 243 CV e 2.4 diesel a 5 cilindri in versione D5 da 200 CV e D3 da 163 CV, la versione entry level sarà disponibile anche in versione solo a trazione anteriore FWD.

La vera novità della Xc90 in versione 2012 e il suo sistema miltimediale. Infatti con la nuova interfaccia sarà possibile controllare  l’impianto multimediale dalla musica alle funzioni del veicolo solo collegando con Bluetooth  al proprio I-Phone. Si potranno controllare funzioni tipo l’accensione dell’impianto di condizionamento in anticipo e a distanza dal veicolo.