Pubblicità

La Mercedes si presenta al Motor Show con tutta una serie di novità per il 2012 con un occhio particolare al cliente sportivo come la rassegna bolognese pretende. Infatti la casa di Stoccarda presenta la nuova SLK 55 AMG, in un inedito colore StreetFighter Yellow  in collaborazione con la Ducati che segna l’inizio di un accordo di sponsorizzazione che continuerà nella massima serie del motociclismo. Questa SLK 55 AMG monta il V8 progettato interamente dal noto tuner tedesco ormai diventato la vera divisone sportiva della casa della stella a tre punte, con la sigla M182, in versione 5.5 litri aspirato. Il motore comunque esprime  422 Cv e 540 Nm di coppia massima. Queste caratteristiche consentono alla SLK di raggiungere in 100Km/h in 4.7 secondi. Il tutto tenendo un occhio particolare ai consumi, infatti questo propulsore adotta l’innovativo sistema AMG Cylinder Management che disattiva quattro cilindri a partire dagli 800 fino ai 3.600 giri unito alla trasmissione automatica a sette rapporti AMG Speedshift, che prevede le modalità Sport, Manual e Efficiency.

 

La SLK non era presente solo con la versione cattiva ma anche con una tranquilla ed inedita versione diesel  250 CDI prima volta  per questo modello, dotata del 2,1 litri biturbo da 204 CV. Oltre alla piccola spider/ coupè c’era anche la rinnovata Classe M ma in versione più tranquilla votata al lusso, e la Classe C coupè anche questa in versione tranquilla. A compensare però la mancanza delle versioni AMG dei due modelli c’erano le nuove della Gran Turismo SLS nelle versioni AMG coupè e roadster nonche nella livrea che usa come pace car per il campionato mondiale di formula 1. Oltre che alle versioni della Classe C che hanno corso nel campionato DTM.

Nello stand era possibile visionare anche due interessanti concept car. La prima, la Concept Classe A  che prefigura quelle che saranno le linee della futura piccola del gruppo, un chiaro guanto di sfida alla categoria di vetture piccole premium come la Mini, la Audi A1, L’Alfa Romeo Mito. Ma anche un modello su base Classe B denominata E-Cell Plus di chiara impronta ecologica. Si tratta di un modello ibrido di ultima generazione che monta un motore a benzina tre cilindri di 68 cv abbinato ad un motore elettrico di ben 136cv alimentato da un pacco batteria ad ioni di litio. La Mercedes dichiara una autonomia complessiva con entrambe le propulsioni di 600 km con la possibilità di percorrere fino a 100km con solo utilizzo della propulsione elettrica. Le prestazioni sono da berlina da famiglia con una velocità massima di 150 km/h e un passaggio da 0-100 km/h in circa 11 secondi, il tutto con un emissione di circa 32kg/km di anidride carbonica.  dal punto di vista tecnico è da rimarcare come i due propulsori sono stati studiati in modo da occupare entrambi lo spazio del vano motore. Alle basse velocità, con l’ausilio di un alternatore, l’unità termica ricarica la batteria, mentre alle alte è un vero e proprio motore supplementare. Pacco batterie e serbatoio, invece, sono alloggiati in un apposito spazio ricavato nel  pianale posto sotto la vettura.

 

Pubblicità