Nel 2012 debutterà ufficialmente la nuova categoria CRT, un ibrido prototipo – derivato con telaio artigianale e motore preso dalla serie ma elaborato. Personalmente trovo rivoltante questa categoria, visto che stanno già girando delle RSV4 Aprilia SBK leggermente modificate che di fatto sono le ex moto ufficiali. Il  mio pensiero? Raccattiamo quello che c’è perché siamo pochi!!

Ma nel lontano 2003 c’erano dei costruttori che vennero estromessi dal mondiale MotoGP per aver usato alcuni componenti del motore della Yamaha R1: Harris WCM vi dice niente (poi divenuta Blata WCM)?

La squadra gestì le Yamaha 500 per anni, facendo correre piloti del calibro di McCoy, Laconi, Hopkins, Goddard, Crafar e persino Cadalora. Con l’avvento delle 4 tempi la squadra, non avendo abbastanza fondi per pagare un leasing (già costoso all’epoca) di una moto giapponese, decise di buttarsi in un progetto proprio sviluppandosi il telaio e prendendo come base un motore di una Yamaha R1.

Ezpeleta, allora molto schizzinoso, cosa fece? Squalificò la WCM fino al GP del Portogallo che si tenne in settembre, e nel frattempo la squadra si dové arrabattare con le vecchie ROC Yamaha e la Sabre V4. Ricordiamo che con la WCM corse Michel Fabrizio (decimo posto a Jerez nel 2004), James Ellison, Youchi Ui, Chris Burns e David de Gea

Ora invece siamo all’esatto opposto dove non solo si raccattano pseudoprototipi a casaccio cercando di fregare la SBK, ma si prendono anche piloti che quasi certamente in periodi migliori non sarebbero nemmeno stati accettati da Dorna.

11 COMMENTS

  1. …e gli si da` anche la possibilita di rientrare nel 107% la mattina del warm-up, quando le motogp girerasnno in assetto gara e le crt piu` lente con poca benzina.Poi se succede qualcosa (moto molto lente, piloti inesperti con la necessita` di fare il tenpo) non parliamo di sfortuna o fatalita`…
    Sforare il 107% in una pista da un minuto e 40 sono 7 secondi.Se uno becca 7 secondi in qualifica mi sembra giusto che nn corra la gara, perche` si tratta di un motomondiale, non del trofeo motoestate…

  2. Ma che stringere la mano, io ad Assen da una MotoGP prendo venti secondi allora non mi qualifico ???????? Ma scherziamo , Rombotti ma che amico sei ???? Mi togli tutte le speranze !!!!!

  3. Comunque nelle Mille Miglia la regola era che prima partivano quelle lente e poi quelle veloci … 😀 😀 😀 Magari Ezpeleta sta pensando la stessa cosa.

  4. ahahah, Aseb basta convincere Carmelo ad innalzare il limite al 120% (anche 130).A quel punto pero` mi presento anche io con lo srsddone (opportunamente rettificato) e Smeriglio con una 600, senno` va troppo forte.
    E poi Aseb, per te c`e` la junior gp, ci rientri ancora no?

  5. Buonasera buonasera! 🙂
    Io ho l’impressione che fra un paio d’anni il mondiale sbk non esiterà più… 🙁

  6. Simona buongiorno buongiorno , spero proprio di no, penso che la SBK il suo spazio lo ha e lo mantiene,spesso chi va a vedere la MotoGP non e’ che va a vedere la SBK e viceversa, anche se e’ da vedere come si divideranno gli introiti TV che e’ quello che deve fare la nuova proprieta’.

    Magari risparmiano sui circuiti visto che adesso sono comuni come contratti.

  7. Secondo me invece chi rischia di non esserci più è la motogp….il mondiale sbk ha tenuto botta anche negli anni durante i quali le giapponesi se ne andarono via, per poi tornare qualche anno dopo. Ci sono state stagioni in cui il mondiale sbk era praticamente un monomarca ducati….però ha tenuto botta.
    Questo secondo me grazie all’intelligenza dei Flammini, che tra una difficoltà e l’altra hanno sempre comunque lasciato stabilità nei regolamenti tecnici

  8. No dai,ancora non si sa niente troppe cose cambieranno.E’ancora una bozza il nuovo regolamento.Lo ha fatto capire tra le righe anche l’ing preziosi che in un intervista di pochi giorni fa ha detto che la Ducati non sarebbe interessata a un campionato senza sviluppo tecnologico,e alla domanda su come avrebbero fatto non avendo un 4 cilindri ha glissato con un.:aspettiamo questa estate!
    Piu’chiaro di cosi’….

  9. Be di fatto la Ducati di 4 cilindri validi ne ha uno di tosto che ha fatto in circa un migliaio di esemplari la famosa 1000 Capirossi replica… non e’ che ci mettano molto a industrializzarlo per un maggior volume di produzione a prezzi piu’ contenuti e metterlo su strada per entrare di diritto in SBK.

Comments are closed.