Pubblicità

Decisamente fuori dal coro, Gerard Berger pensa che il ritorno di Kimi Raikkonen in formula 1 sia tutt’altro che facile. L’ex pilota della Ferrari e Mclaren nonche menger diun team di formula 1 come la Toro Rosso dice che in questa ultima veste non avrebbe mai assunto in squadra il finlandese. Secondo Berger infatti,  la formula 1 è una categoria che si deve vivere in modo assolutamente impegnato e costantemente in contatto per essere competitivi, quindi un ritorno dopo due anni ha il 50% di possibilità che Raikkonen fallire nel tornare quel campione che tutti abbiamo conosciuto nel 2007 anno della conquista del suo titolo mondiale.

Le sue possibilità di tornare al vertice sono del 50%Non credo che fermarsi per fare un po’ di rally e rientrare poi nel Circus sia la cosa migliore da fare. Confesso che sarei sorpreso se Kimi avesse la disciplina, la forza e l’ambizione per recuperare il fronte. Ovvio che non deve essere sottovalutato: io evito di farlo. Non c’è dubbio che un suo ritorno al vertice sarebbe un bene per la categoria, quindi spero che ci riesca. Gli auguro il meglio.  Chiaramente non lo avrei preso. La Formula 1 è così unica che, se non si vive giorno e notte, perfezionando costantemente se stessi, lavorando a ritmo continuo, diventa un terreno di confronto estremamente difficile. Vedremo se Kimi sarà all’altezza della sfida“.

 

Pubblicità