Con ancora la tristezza e rabbia nell’avere perso la status di pilota titolare in un modo così brusco e repentino, per Sebastien Buemi e Jaime Alguersuari è tempo di pianificare il proprio futuro targato 2012. Obbiettivo già centrato dallo svizzero, con le insistenti voci di un suo ruolo da terzo pilota ancora sotto il marchio Red Bull subito confermate dalle parti interessate: “Era logico per Sébastien continuare con la Red Bull dopo essere stato membro del Team Junior” Afferma il Team Principal Christian Horner “Conosce bene la squadra e ha maturato una significativa esperienza di gara negli ultimi tre anni. Farà un importante lavoro di simulazione durante tutto l’anno e sarà presente ad ogni Gran Premio” Non certo il massimo della aspirazione, ma vista l’intricata e difficile situazione venutasi a creare, il rimanere dentro la squadra campione del mondo in carica è pur sempre un fatto positivo.

E’ bello restare con la Red Bull per un altro anno e avere l’opportunità di vivere un Campionato del Mondo nella squadra vincente. Ovviamente preferirei poter guidare nei Gp, ma lavorando con la Red Bull Racing sullo sviluppo della loro monoposto potrò dare utili informazioni e credo che questa alla fine sia la migliore soluzione per me” Si sforza di dire Buemi, non nascondendo il suo vero obbiettivo: tornare presenza fissa nel massimo campionato automobilistico. Progetto non certo impossibile, visto che se l’australiano Ricciardo o il francese Vergne non confermeranno il buono visto nei loro precedenti test, la dura politica della Red Bull Academy potrebbe rimpiazzarli proprio con lo svizzero, contando che lui sarà terzo pilota sia per la squadra madre che per la Toro Rosso.

Più complessa invece la situazione per Jaime. Il giovane spagnolo pare non far più parte del mondo Red Bull, sia a causa dell’improvviso appiedamento sia per forti contrasti tra lui ed Helmut Marko, uno delle personalità più importanti all’interno della squadra austriaca. Stando quanto rileva Adrian Newey: “Alguersuari non ha voluto unirsi al nostro team.  Noi eravamo interessati a lui perché va forte ed è molto giovane, ma lui ci ha detto di no, mentre Buemi ha accettato. Mi dispiace, ma questa è la situazione” Che fine farà dunque Alguersuari? Anche per lui vi è l’ipotesi terzo pilota, questa volta però alla corte della Mercedes sempre sperando in un posto da titolare. Infatti se Schumacher non vorrà rinnovare, il suo contratto scadrà a fine 2012 lasciando libero un sedile in un Top-Team. Una occasione da non perdere, anche se nulla è davvero certo in F1.

 

Riccardo Cangini