La Porsche, dopo una serie di proclami e rendering sparsi un po in giro tra stampa e web, ha finalmente rilasciato i dati tecnici che caratterizzeranno la sua berlinetta spider denominata Boxster serie 981. La piccola di Porsche si differisce dal modello che va a sostituire per il design decisamente più marcato e muscoloso che riprende in parte il prototipo 918 Spyder soprattutto nella zona dei fanali anteriore e nelle dimensioni delle fiancate laterali.

A spigere la Boxster ci penseranno due motorizzazioni entrambe a sei cilindri boxer come nella tradizione della casa di Stoccarda. Il primo da 2.7litri per la versione entry level che avrà 265 cv e un secondo da 3.4 litri per la versione S che nella sua ultima evoluzione guadagnerà circa cinque cavalli portandosi a quota 315cv. Entrambe le versioni saranno disponibili sia con cambio manuale che con il nuovo cambio automatico a doppia frizione PDK. Le prestazioni saranno di tutto rispetto con uno scatto da 0-100 per la versione base di 5.7 secondi e 5 secondi netti per la versione più potente. Un occhio particolare anche ai consumi con i valore che oscilleranno tra i 7,7 l/100km per la versione base agli 8 l/100km della versione S.

Per quello che riguarda la dotazione la versione 981 della Boxster avrà il differenziale elettronico Torque Vectroring che permetterà una migliore e più omogenea distribuzione di coppia, e il pacchetto sport chrono che permetterà di gestire elementi fondamentali come cambio, sterzo e sospensioni in modo personalizzato per ogni tipo di impiego dalla strada alla pista. I prezzi dovrebbero partire da 48.291 euro per la Boxster e 59.120 euro per la Boxster S.