Pubblicità

Quando l’Hummer non si rompe, ne si ferma per noie meccaniche, dimostra di essere veramente un veicolo imbattibile. Infatti nella 12esima tappa l’americano Roby Gordon vince in modo imperioso. Il pilota Ex Nascar ha saputo approfittare di una delle rare volte in cui le Mini hanno avuto problemi. Infatti il leader Peterhansel si è insabbiato sulle dune che componevano la tappa che andava da Arequipa a Nasca perdendo 20 minuti.

Anche l’altra Mini è stata messa in seria difficoltà quella di Roma che non ha approfittato dei problemi del suo caposquadra. Gordon così ne approfitta e chiude davanti  Novitskiy, De Villiers, ten Brinke, Roma, Alvarez e Peterhansel. Quest’ultimo nonostante abbia ridotto il margine sugli inseguitori ha ancora abbastanza vantaggio da poter gestire a meno di altri clamorosi problemi la vittoria finale.

Classifica di tappa:

01. Robby Gordon (USA) Hummer 2:14:32
02. Leonid Novitskiy (RUS) Mini 2:29:50 +15:18
03. Giniel de Villiers (RSA) Toyota 2:36:38 +22:06
04. Bernard ten Brinke (NED) Mitsubishi 2:37:47 +23:15
05. Nani Roma (ESP) Mini 2:38:10 +23:38
06. Lucio Ezequiel Alvarez (ARG) Toyota 2:39:14 +24:42
07. Stéphane Peterhansel (FRA) Mini 2:40:59 +26:27
08. Ronan Chabot (FRA) Smg 2:51:13 +36:41
09. Ricardo Dos Santos (POR) Mini 2:53:53 +39:21
10. Carlos Sousa (POR) Great Wall 2:54:37 +40:05

Classifica assoluta:

01. Stéphane Peterhansel (Mini) 11:19:04
02. Nani Roma (Mini) + 20:00
03. Giniel de Villiers (Toyota) + 1:06:40
04. Robby Gordon (Hummer) + 1:44:04
05. Leonid Novitskiy (Mini) + 2:00:01
06. Lucio Ezequiel Alvarez (Toyota) + 3:52:06
07. Bernard ten Brinke (Mitsubishi) + 4:14:24
08. Carlos Sousa (Great Wall) + 4:18:21
09. Ricardo Dos Santos (Mini) + 4:51:05
10. Krzystof Holowczyc (Toyota) + 6:20:4

Pubblicità