Dopo la sua presentazione al salone dell’auto di Los Angeles, sta per sbarcare sui mercati Europei, la bella coupè a quattro porte di casa Volkswagen la Passat CC. Il debutto sul mercato interno, quello tedesco, è previsto per febbraio, in marzo in tutto il resto del continente, mentre nei mercati tipo USA, Russia e Asiatici dovranno aspettare la primavera. Il restiling non è stata solo l’occasione per dare slancio estetico ad una vettura che era già molto apprezzata, la Volkswagen ha approfittato per aggiornare la dotazione tecnica della vettura con alcuni sistemi inediti come i fari bixseno con funzione orientativa tipo cornering, il sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore. Inoltre saranno disponibili anche il  Dynamic Light Assist, il sistema di telecamere in grado di leggere e interpretare i segnali stradali, il Lane Assist per gli accidentali attraversamenti delle linee di mezzeria, e infine i sedili con funzione massaggio.

Le motorizzazioni saranno tre a benzina, e tre diesel. Per i primi si partirà dal 1.8 TSI 160 CV, 2.0 TSI 210 CV, 3.6 V6 FSI 300 CV,mentre per i secondi ci saranno 2.0 TDI 140 CV, 2.0 TDI 170 CV, 2.0 BlueTDI 140 CV Euro 6. Tutti saranno dotati di sistema start&stop e di un inedito sistema di recupero dell’energia nelle fasi passive di frenata e rilascio dell’acceleratore. Tutte le unita ad eccezione dei V6 avranno cambio manuale ed in opzione il DSG con doppia frizione di serie invece sui plurifrazionati. Ci saranno anche versioni 4-motion come di consuetudine anche se per i diesel in un secondo momento. Particolarmente interessante il sistema innovativo  free-wheeling che stacca il motore dalla trasmissione appena si alza il piede dall’acceleratore che abbinato al TDI 140cv entry level assicura un consumo medio di 4,7 l/100 km per emissioni di 125 g/km di CO2.