Pubblicità

In barba a tutte le mode che vogliono i costruttori più o meno blasonati calcare l’onda del dawn sizing, cioè la riduzione di cilindrata, con l’adozione di turbo per compensare la perdita di cavalli che si ha con la riduzione di centimetri cubi e cilindri, il costruttore di Sant’Agata Bolognese per mezzo del suo top  manager Stephan Winkelmann dalle pagine di Autocar assicura che per almeno altri 8 anni non ci saranno motori turbocompressi sulle vetture del toro. Questo tranqullizzerà tutti gli appassionati che sulla prossima generazione della berlinetta Gallardo potranno ancora ascoltare lo speciale sound del V10 aspirato.

La speranza è che il pensiero di Winkelmann sia rispettato anche dai top manager Audi che controllano direttamente il costruttore bolognese che hanno già annunciato che la nuova R8 che debutterà presumibilmente anch’essa tra due anni avrà motori sempre V8 ma anche motori più piccoli turbo. In caso contrario la contaminazione segnerebbe il definitivo declino del vecchio pensiero Lamborghini.

 

Pubblicità