Pubblicità

Foto per cortesia del repsolhondateam

 

 

Son finiti i primi test tanto attesi .

Ho pensato di scrivere alcune riflessioni a riguardo , vedendo i tempi stampati oggi con le nuove 1000.

A parte la Ducati che ha avuto un netto miglioramento in confronto a quanto fatto con la 800 nel 2011 nella stessa pista.

Rossi fece il suo miglior crono nei test di Sepang con la GP11   2:01.469 il 24 febbraio 2011 , e tutti sapiamo come andava Rossi con la GP11………

Oggi il miglior tempo di Rossi e’ stato di  2’00.824. Un miglioramento c’è stato effettivamente, pensando che oltretutto ora ha una 1000 non più una 800.

Considerando che negli altri test delle 1000 del 2011  la media di decimi in meno in confronto alle 800  si attestavano attorno agli 8 decimi.

Foto per cortesia del team Repsol Honda

 

Andando indietro di un anno però,  possiamo notare che Stoner fece 1:59.665  nella terza sessione  del 24 febbraio 2011,  ed era con una 800.

Oggi Stoner ha battuto il suo record, con 1:59.607  ma con la 1000 attenzione !

Anche  lo scorso anno Stoner prese a schiaffi la concorrenza la mattina presto con le migliori condizioni di asfalto, come fatto oggi al secondo giro, un mostro.

Il punto quale è?

Che se tanto mi da tanto, e questi sono i limiti di oggi ( perchè verranno battuti al prossimo test) le moto in campo, oggi non riescono a fare con facilità i tempi delle 800.

Lo avevo previsto  tempi addietro ragionandoci  sù per la questione dei consumi. Passati a 1000 di cilindrata ma con sempre 21 litri, sono propenso a pensare che le attuali moto,  sono abbastanza tarate per via dei consumi.

Sono sicuro che  con qualche litro in più si vedrebbero ovviamente dei tempi molto più  rapidi di questi.

Ma pensare che Stoner ha abbassato di pochi millesimi il suo miglior tempo con la 800 e con difficoltà, immagino data anche la sua salute, con una spalla in cattive condizioni, ma non solo.

Credo che, ovviamente tutti stanno cercando di sistemare al meglio i loro problemi, la HRC con il suo chattering permanente, la Ducati con problemi di gioventù che se visti con il cronomentro e con il ragionamento di prima, hanno di che essere soddisfatti, per come erano messi lo scorso anno. Ma non basta ancora , e non basta neanche agli altri.

Anche se come passo gara, (supponendo che abbiano usato delle tarature adatte allo scopo) le cose non vanno malaccio.

Se questi sono i tempi “oggi,” cercare di risolvere problemi di telai o chattering moto nuove (per Ducati) o vecchie di un anno di collaudi, per rendere le moto più facili da condurre, eliminando a priori quelli che sono problemi di setting inteso come ciclistica ecc, per poi  aspettarci?  gare al rallenty? perchè i consumi non permettono di mettere a terra tutta la potenza a disposizione?.

Vedremo allora una battaglia di marche per cercare di limitare i danni date le potenze in gioco, correre ma controllato, dai gass ma stai attento, il tutto controllato dall’elettronica .

Vincerà chi ha più tecnologia? Gia sappiamo chi ha più risorse in tal senso, e non è  la Ducati, parlo di consumi  e tecnologia associata per le ricerche di ottimizzazione.

E’ presto per trarre conclusioni affrettate, vedremo nei prossimi test cosa riusciranno a tirare fuori dagli uffici tecnici, supponendo che ancora le moto non siano  a puntino.

Per ora la storia non sembra sia cambiata anche con delle limitazioni ipotizzate.

I soliti stanno davanti, gli altri inseguono ma fiduciosi, Stoner ha un altro passo…. per ora.

Giorgio Manziana Mulliri

 

 

Pubblicità

4 COMMENTS

  1. tecnicamente, se il motore 1000 e quello 800 avessero lo stesso rendimento, andrebbe piu’ forte la moto piu’ leggera a parita’ di carburante. forse nel 1000 la camera di scoppio e’ un po piu grande per cui piu’ aria e rendimento leggermente superiore. cosa dici aseb?

  2. Andrebbe piu’ forte il motore che ha il rendimento fluidico migliore, non dimetichiamoci che vanno a 18.000 giri e li tirano tutti in tutte le marce … a quelle velocita’ lineari dei pistoni si fa presto a raggiungere la velocita’ del suono e quindi il rendimento in aspirazione crolla di colpo un 800 avendo cilindrata unitaria minore non e’ necessariamente avvantaggiato o svantaggiato va verificato l’alesaggio ed il diametro dei condotti di ammissione se sono uguali fra 800 e 1000, l’800 rende di piu’ (si riempie piu’ rapidamente del 1000 )

Comments are closed.