Anche l’ultimo tassello nella griglia di partenza è stato riempito. La HRT, piccola squadra spagnola alle prese con un importante cambio di logistica nonostante i pochissimi fondi a disposizione, ha annunciato il nome del pilota che andrà ad affiancare il già confermato Pedro De la Rosa. Si tratta di Narain Karthikeyan, già nel 2011 presente in F1 proprio a bordo della monoposto spagnolo ed in grado, attraverso il suo ricco sponsor TATA, di riprendersi quel sedili perso causa volere Red Bull. A metà della scorsa stagione infatti Daniel Ricciardo, spinto dal noto brand austriaco, riuscì ad assicurarsi un posto nella massima serie proprio a discapito dell’indiano.

Eppure, nonostante prestazioni non eccelse, Narain è riuscito a ritornare e continuare la sua avventura nell’elitario mondo della Formula uno: “Ho dovuto lavorare duramente per rendere possibile tutto questo, ma sono assolutamente esaltato all’idea di far parte della HRT anche nel 2012. Sono rimasto colpito dalle nostre prestazioni in occasione del Gp dell’India e quindi speravo di poter costruire qualcosa per il 2012 sulla base di quel risultato” ha detto Karthikeyan. Non si può nascondere però la cospicua dote che porterà nella casse del team, con un cifra che si aggira verso gli otto milioni di euro.

Il nuovo team principal Luis Perez-Sala sorride: “Sono contento che Narain sarà con noi anche nel 2012, perchè contribuisce a portare continuità e stabilità. Abbiamo delle alte aspettative su di lui. Lo scorso anno non ha visto il traguardo in una sola occasione, mostrando anche delle buone prestazioni nelle sue otto uscite“. Per il nostro Vitantonio Liuzzi, nonostante un contratto valevole anche per quest’annata, non vi sarà nessun status ufficiale. La HRT comunque sembra intenzionata a continuare la collaborazione con l’italiano, utilizzandolo però come terza guida. Per quanto riguarda la presentazione della nuova vettura ancora tutto tace. E il tempo comincia a stringersi sempre più.  

 

Riccardo Cangini