Pubblicità

La Mercedes ha presentato la sua vettura per ultima a Barcellona, ma sembra non aver accusato ritardo nello sviluppo della monoposto. Infatti dopo una fase inziale con qualche peblema di gioventù, il team ha saputo recuperare il ritardo girando su tempi interessanti non lontanissimi dalle fortissime Redbull, ma molto vicini, se non superiori, a quelli fatti segnare dalla concorrente più diretta la Ferrari. La W03 sembra una vettura nata bene. Il lavoro di correzione delle problematiche riscontrate sulla vettura della passata stagione sta dando i suoi frutti. La collaborazione nello sviluppo che l’esperienza di un pilota come Shumacher sicuramente porterà è  un notevole vantaggio alla casa delle stella a tre punte.

Le inedite soluzioni al posteriore, con gli scarichi che soffiano al centro dell’alettone posteriore, unito ad una bilanciamento migliorato dovuto ad un peso ridotto, che consente una migliore gestione della zavorra nei punti dove utile, senza considerare il passo allungato per avere un comportamento meno nervoso nei cambi di direzione con conseguente minore degrado dei pneumatici Pirelli, sembrano i nuovi punti di forza della nuova arma della casa di stoccarda.

Niko Rosberg, che ha sostituito Shumacher alla guida nelle due giornate di test finali a Barcellona, è comunque apparso cauto nei giudizi, cofermando ciò che di buono si è visto con il connazionale plurititolato al volante, si dice comunque cauto sulle reali possibilità dellaW03 non in grado ancora di lottare per la vittoria. Il giovane e velocissimo tedesco figlio del grande Keke, comunque non si tormenta ed è convinto che questa sia la migliore base di partenza possibile per progredire verso la zona alta del podio. Ecco le sue dichiarazioni.

Vogliamo vincere, ma non siamo ancora pronti. Stiamo però facendo dei buoni progressi e questo è un fatto positivo. I tecnici si stanno muovendo nella giusta direzione. Anche il lavoro svolto in fabbrica durante l’inverno è andato bene.  C’è un buon clima nel team. I miglioramenti sono chiari ed è veramente bello vedere che ognuno si sente fortemente motivato. Questo conferma una certa fiducia. Le cose si stanno indirizzando nel modo giusto“.

 

Pubblicità