Pubblicità

Il primo gran premio della stagione va in archivio con una Mclaren che ha definitivamente recuperato sulla Redbull, cosa che farà sicuramente bene al campionato. Comunque non è il caso di pensare che i bibitari sono bolliti.  Dopo due titoli hanno dimostrato di avere ancora le forze per reagire. Sulla gara della Ferrari c’è da guardare il bicchiere mezzo pieno. Perchè se è vero che in qualifica è stata un disastro,  in gara Alonso ci ha messo una pezza con una gara magistrale mentre Massa affondava inguardabile nelle retrovie. Note dolenti per Mercedes ancora che continua a consumare gomme come se fossero chewingum. Un plauso al piccolo samurai Kobayashi che oltre che attaccante si dimostra anche ottimo opportunista e Raikkonen che salva la Lotus.

Jenson Button 10  La sintesi della perfezione. Lascia la pole al compagno per poi sverniciarlo alla partenza e imporre un ritmo imbarazzante per Hamilton. Niente lo ferma, non una Mclaren veloce ma dura con le gomme che l’inglese gestisce alla perfezione. La sintesi della sua classe sta tutta nella richiesta ai box,  mentre era in regine di safety car,  sul ritmo delle Redbull. Siamo convinti che stava valutando di quando poteva e doveva aumentare il suo passo per non farsi prendere da Vettel!

Fernando Alonso 10 Ha una sola colpa.Quella di provarle tutte per stare nei primi 10 in qualifica cosa che lo porta a sbagliare e restarne invece fuori. In gara mostra una cattiveria ancora maggiore. Tira a testa bassa, non consuma le gomme, addirittura le sfrutta per recuperare, poi tiene a bada Maldonado e recupera un 5 posto che vale oro per la Ferrari che si trova tra le mani.

Kamuj Kobayashi 10 Anche per lui le cose non cambiano. Costretto a lottare con un po tutti ne esce quasi sempre vincitore. Dove non può rivaleggiare, inaspettatamente si comporta da ragioniere e viene premiato nel finale da dove esce vittorioso piazzandosi direttamente alle spalle dei big. Cresce in modo impressionante.

Sebastian Vettel 9 Dopo le qualifiche sembrava spaesato,ma in gara ha deciso di far capire agli scettici una volta per tutte che i due titoli mondiali non sono solo frutto della potenza delle Redbull. Sorpassa, pegevole quello su Rosberg, costringe ad un ritmo insostenibile Shumacher, e approfitta perfettamente del regalo che gli fa Charlie Withing con la safety car per noi Vettel non ne necessita visto il livello di classe del pilota.

Kimi Raikkonen 9  Sentirlo usare il team radio per arrabbiarsi con la vettura e la squadra lanciando qualche parolaccia, non ha prezzo. La cura Rally ha preso il taciturno campione del mondo e lo ha trasformato, forse gli ha dato quella combattività che si era appannata negli ultimi tempi. Un gradito ritorno.

Sergio Perez 8 Accetta una tattica veramente rischiosa da parte della squadra,  che però si concretizza con la inattesa Safety Car, poteva capitalizzare meglio il finale di gara ma in ottica crescita una buona prestazione del mexicano che finalmente porta anche la seconda Sauber nei punti.

Mark Webber 7 Dove eravamo rimasti?…ah si Webber parte male! Certe cose non cambiano e anche qui si comincia da dove si è finito l’anno scorso. L’australiano però sembra capire che contro un Alonso con questa forma ci vuole un aiuto esterno e approfitta con l’aiuto della squadra della safety car poi tiene il ritmo dei primi in attesa degli eventi portando punti preziosissimi alla squadra.

Michael Shumacher 7  Una ottima qualifica, e un buon inizio gara. Da filo da torcere al campione del mondo finchè la macchina regge. Rimane la curiosità di vedere come avrebbe sfruttato le gomme visto il difetto della Mercedes.

Daniel Ricciardo 7 Debutta in assoluto nel mondiale e va subito a punti,  merito anche di una buona Toro Rosso. Dimostra che ha talento e non è solo per lo sponsor che sta in formula 1.

Paul Di Resta 6 Lo scozzese fa una gara onesta, senza particolari guai prende la zona punti ma siamo sicuri che con questa Force India possa fare di meglio.

Lewis Hamilton 5 Veloce finche gli è l ha concesso il compagno Button. Che si possa sbagliare la partenza ci sta alla prima gara. Che non riesca a portare minimamente il passo del compagno davanti non è normale per uno con il suo piede. Poi la resa alle spalle di Vettel lo spegne del tutto una giornata veramente da dimenticare nella speranza che sia solo un caso isolato.

Roman Grosjean 5 Spreca l’occasione più unica che rara quella di partire avanti. Invece si addormenta alla partenza e subisce vari duelli non ultimo quello che lo estromette con Maldonado

Niko Hulkenberg 5 Fa tutto bene fino alla partenza dove un eccesso di zelo lo posta ad osare troppo e a ritrovarsi a fare la carambola con il centro gruppo un occasione sprecata.

Niko Rosberg 4  Fino ad un giro dalla fine aveva fatto tutto il possibile per tenere la Mercedes nei punti,poi il black out e la fine dei giochi troppo poco per uno con il suo talento.

Pastor Madonado 3 Un errore assurdo in un posto assurdo del tracciato mentre hai in mano i punti della sopravvivenza di una delle squadre più in difficoltà e che meritano di più.

Felipe Massa SV Non siamo il tipo di giudici che sparano sulla croce Rossa!

Team

Sauber Ferrari 9 Un voto superiore alla squadra che ha vinto potrebbe stupire ma entrambe le vetture a punti con strategie opposte dimostra che si poteva fare mentre la casa madre dei motori ne porta uno solo a stento una lezione di tattica  e di gestione.

Mclaren Mercedes 8 La macchina c’è e anche i piloti nonostante la giornata storta di Hamilton, peccato che non abbiano saputo reagire per tempo alla safety car hanno rinunciato ad una doppietta sacrosanta.

Rebull Renault 8 Molti dopo le qualifiche li avevano già dati per bolliti e invece sospinti dal campione del mondo hanno saputo reagire. Non sono più forti come l’anno scorso ma non sono manco indietro alle Mclaren. Ci sarà un buono spettacolo. Peccato solo per l’aiuto della federazione con la safety car pensiamo che non ne abbiano bisogno

Lotus Renault 7  Al team Lotus vorremmo dire di non sprecare un Kimi Raikkonen così chiacchierone…è sicuramente un valore aggiunto in ottica crescita della vettura.

Mercedes 6 Sono più veloci e questo è già un passo avanti ora tocca risolvere quel problema di consumo pneumatici.

Toro Rosso Ferrari 6  La ToroRosso cambia totalmente i piloti e nonostante tutto riesce a migliorare un buon inizio incoraggiante

Force India Mercedes 6 Si è persa una buona occasione ma la macchina c’è e se riusciranno a gestire l’inesperienza dei piloti verranno fuori.

Ferrari 5  Avremmo dovuto usare lo stesso metro di giudizio che con Massa ma hanno avuto l’unico merito di aver scelto Alonso!

 

 

 

 

Pubblicità