Pubblicità

Neanche una settimana dopo i fatti in Australia il circus della F1 si è già trasferita nella afosa Malesia per il secondo round stagionale. Un appuntamento che potrebbe delineare ancora più nettamente i valori di forza intravisti già a Melbourne, dando via al duello iridato Mclaren-Red Bull, oppure assistere al netto dominio di uno dei due. La pista di Sepang presenta caratteristiche molto differenti rispetto a Melbourne, con curvoni veloci in appoggio e lunghi rettilinei a favore sia il carico aerodinamico che velocità di punta. Due aspetti ove la MP4/27 e la RB8 (pur con le dovute differenze) eccellono. Non è un caso che negli ultimi due anni sia sempre stato Sebastian Vettel il vincitore, sfruttando l’incredibile downforce generato dalle monoposto firmate Adrian Newey.

In casa Ferrari invece sono pronti ad un fine settimana molto difficile, come giustamente anticipato da Alonso. La F2012 è la stessa che ha corso in Australia e nel circuito Kuala Lumpur si rischia di subire un distacco ancora più grande visto le attuali lacune tecniche della rossa di Maranello. Nessuno si vuole arrendere e la speranze è quella di non perdere troppi punti iridati rispetto alla concorrenza, anche se Lotus e soprattutto Mercedes fanno paura. Queste due squadre, tra errori e sfortune, non sono riusciti a sfruttare appieno il loro potenziale ma per entrambi la Top-five è un obbiettivo possibile. Ne è sicuro Michael Schumacher, pronto a dare una svolta all’intera squadra tedesca dopo due anni passati lontani dalle posizioni che contano.

Da tenere d’occhio saranno due fattori di vitale importanza quali gomme e condizioni atmosferiche. Il caldo, l’asfalto rovente ed il manto viscido portano le Pirelli a degradarsi molto in fretta, tanto che per il gommista italiano questo è un degli appuntamenti più difficili di tutto l’anno. Le mescole a disposizione saranno le medium e le hard, le due mescole più resistente. Le prestazioni comunque non dovrebbero risentirne visto che il gap tra i vari tipi di gomme è stato ridotto rispetto a quanto visto nel 2011. Infine attenzione al clima equatoriale della zona, capace di stravolgere completamente lo scenario tramite improvvisi e violenti acquazzoni, proprio come successo nel 2009 quando la gara venne fermata e poi annullata dopo neanche metà della distanza prevista. Le previsione per questo week-end prevedono piogge, senza però sapere l’esatta intensità. Lo si scoprirà il giorno stesso, sperando di vivere un altro appuntamento emozionante in grado di dare giustizia a questa nuova stagione della massima formula. Qui sotto gli orari TV per seguire il Gp.   

 Orari del Gran Premio di Malesia

Venerdì 23 Marzo
10:00-11:30 (03:00-04:30) Prove Libere 1
14:00-15:30 (07:00-08:30) Prove Libere 2

Sabato 24 Marzo
13:00-14:00 (06:00-07:00) Prove Libere 3
16:00-17:00 (09:00-10:00) Qualifiche – Rai Due/Rai HD

Domenica 25 Marzo
16:00 (10:00) Gara – Rai Uno* (Dalle 10:50 su Rai Due/Rai HD)

Tra parentesi gli orari italiani

Riccardo Cangini

Pubblicità