Pubblicità

Si sapeva che la Mclaren partiva con un leggero vantaggio tecnico rispetto alla concorrenza, non tanto però da spiegare appieno il netto dominio che Lewis Hamilton ha imposto nelle prime due sessioni di libere in Malesia. L’inglese ha trovato davvero un grande feeling con la sua McLaren MP4-27, comandando tutti i turni sino ad ora svolti e stampando un miglior crono in 1’38’’02. L’impressione è che Hamilton in questo momento abbia qualcosina in più rispetto agli avversari, come dimostrano i quattro decimi rifilati a Michael Schumacher. Il sette volte campione del mondo era certo della qualità della sua nuova freccia d’argento e a quanto pare i fatti gli danno ragione. Le due Mercedes sono sempre state tra i primi, con Michael secondo ed il compagno di squadra Rosberg quarto a pochi decimi di distanza. Tra i due l’altra Mclaren di Jenson Button, a completare un quartetto tutto siglato dalla stella a tre punte di Stoccarda.

Toro Rosso stupisce tutti piazzando Daniel Ricciardo e Jean-Eric Vergne addirittura in quinta ed ottava posizione, davanti alle più blasonate Red Bull e Ferrari in difficoltà. Fernando Alonso e Mark Webber infatti non vanno oltre la sesta e settima piazza, con lo spagnolo del cavallino in grado di abbassare il suo miglior tempo addirittura di un secondo nella sessione pomeridiana. Inaspettata difficoltà per i campioni del mondo, lontani dalle prestazione delle vetture d Woking e con Sebastian Vettel decimo tempo, alle spalle anche di Romain Grosjean patendo problema di eccessivo degrado delle gomme. C’è ancora molto da lavorare prima di poter puntare al gradino più alto del podio. Male Felipe Massa, completamente legato nelle evidente difficoltà di questa F2012 e alla fine solo 16esimo, a 2″ da Hamilton. Problemi al cambio per il buon Kamui Kobayashi tali da fargli perdere la maggior parte del tempo a disposizione, mentre pian piano crescono le due HRT, riuscendo costantemente ad abbassare i loro tempi riducendo il distacco dai primi a 5’5. A seguire la tabella tempi della seconda sessione.
 
F1, Sepang, prove libere

1. Lewis Hamilton – McLaren-Mercedes – 1’38″172
2. Michael Schumacher – Mercedes – 1’38″533 +0″361
3. Jenson Button – McLaren-Mercedes – 1’38″535 +0″363
4. Nico Rosberg – Mercedes – 1’38″696 +0″524
5. Daniel Ricciardo – Toro Rosso-Ferrari – 1’38″853 +0″681
6. Fernando Alonso – Ferrari – 1’38″891 +0″719
7. Mark Webber – Red Bull-Renault – 1’39″133 +0″961
8. Jean-Eric Vergne – Toro Rosso-Ferrari – 1’39″297 +1″125
9. Romain Grosjean – Lotus-Renault – 1’39″311 +1″139
10. Sebastian Vettel – Red Bull-Renault – 1’39″402 +1″230
11. Pastor Maldonado – Williams-Renault – 1’39″444 +1″272
12. Nico Hulkenberg – Force India-Mercedes – 1’39″464 +1″292
13. Paul di Resta – Force India-Mercedes – 1’39″625 +1″453
14. Kamui Kobayashi – Sauber-Ferrari – 1’39″687 +1″515
15. Kimi Raikkonen – Lotus-Renault – 1’39″696 +1″524
16. Felipe Massa – Ferrari – 1’40″271 +2″099
17. Bruno Senna – Williams-Renault – 1’40″678 +2″506
18. Sergio Perez – Sauber-Ferrari – 1’40″947 +2″775
19. Vitaly Petrov – Caterham-Renault – 1’41″464 +3″292
20. Timo Glock – Marussia-Cosworth – 1’41″681 +3″509
21. Heikki Kovalainen – Caterham-Renault – 1’42″594 +4″422
22. Charles Pic – Marussia-Cosworth – 1’42″874 +4″702
23. Narain Karthikeyan – HRT-Cosworth – 1’43″658 +5″486
24. Pedro de la Rosa – HRT-Cosworth – 1’43″283 +5″561

Riccardo Cangini

Pubblicità

1 COMMENT

  1. McLaren e Mercedes uber alles!! 😀

    Certo che Massa è proprio arrivato alla frutta….

Comments are closed.