Pubblicità

Si è conclusa la prima giornata di test a Jerez in Spagna con il solito Stoner che ha piazzato la zampata finale balzando in testa verso la fine del turno dopo che il primo giorno è stato tutto all’insegna di Jorge Lorenzo e la sua Yamaha. Come al solito Stoner mette distanze pesanti tra se e gli inseguitori, e lascia Lorenzo a quasi 3 decimi.

Bene anche Pedrosa e Ben Spies, con la Yamaha che si conferma veloce anche con Cal Crutchlow a suo agio in questa pista. La prima delle Ducati è quella di Nicky Hayden, sesto, che prende ben 1,3 secondi. Il neo acquisto di Gresini Bautista è settimo e precede Dovizioso.

Male, anzi malissimo, Rossi che ha sempre 1,7 secondi da recuperare. Stupisce tutti la ART guidata da DePuniet che si è permesso il lusso di mettersi dietro due motogp clienti!

A breve altre news direttamente dalla pista!

PosRiderTeamFastest lapPrev. GapLead. GapLaps
1Casey STONERRepsol Honda Team1:39.14654
2Jorge LORENZOYamaha Factory Racing1:39.419+0.273+0.27376
3Dani PEDROSARepsol Honda Team1:39.579+0.160+0.43360
4Ben SPIESYamaha Factory Racing1:39.984+0.405+0.83871
5Cal CRUTCHLOWMonster Yamaha Tech 31:40.130+0.146+0.98474
6Nicky HAYDENDucati Team1:40.512+0.382+1.36677
7Alvaro BAUTISTASan Carlo Honda Gresini1:40.545+0.033+1.39956
8Andrea DOVIZIOSOMonster Yamaha Tech 31:40.665+0.120+1.51946
9Valentino ROSSIDucati Team1:40.920+0.255+1.77464
10Stefan BRADLLCR Honda1:40.983+0.063+1.83764
11Randy DE PUNIETPower Electronics Aspar1:41.015+0.032+1.86939
12Hector BARBERAPramac Racing Team1:41.388+0.373+2.24272
13Karel ABRAHAMCardion AB Motoracing1:41.603+0.215+2.45771
14Aleix ESPARGAROPower Electronics Aspar1:42.293+0.690+3.14759
15Franco BATTAINIDucati Team1:42.403+0.110+3.25772
16Colin EDWARDSNGM Mobile Forward Racing1:42.462+0.059+3.31656
17Michele PIRROSan Carlo Honda Gresini1:42.655+0.193+3.50949
18Danilo PETRUCCICame Iodaracing Project1:42.750+0.095+3.60439
19Mattia PASINISpeed Master1:43.006+0.256+3.86059
20Yonny HERNANDEZAvintia Racing MotoGP1:43.437+0.431+4.29149
21James ELLISONPaul Bird Motorsport1:43.477+0.040+4.33161
22Ivan SILVAAvintia Racing MotoGP1:44.025+0.548+4.87960
Pubblicità

37 COMMENTS

  1. Rossi deve sempre dare minimo 3-4 decimi ad Hayden,la storia lo rivendica! Non può andare peggio di Hayden e 2 decimi meglio di De Puniet,con qualsivoglia moto,è una cosa improponibile

  2. buon pomeriggio,

    le ultime parole famose:

    luglio 2011, finalmente questa moto la sento mia!!!!!!!!!!!

    sepang 2012, questa moto mi piace, mi diverto a guidarla!!!!

    se la dorna dava dei tapiri d’oro, rossi tra il 2011 e il 2012 ne avrebbe ricevuto una collezione.

    finisco per dire che purtroppo nemmeno il supporto morale di manziana a jerez ha fatto miracoli 1.5 secondi erano 1.5 restano. buona serata

  3. @terra: eh si, tapiri a gogo….mah…. la cosa grave è che il gap è aumentato fino a 1,7 secondi e per di più su una pista più corta…. mah…

    Vediamo se Giorgio ci racconta qualcosa di particolare che ha notato……
    Di certo Rossi non può stare dietro ad Hayden, anche perché questa moto è stata fatta chiaramente su sue indicazioni…
    eddai…

  4. Smeriglio hai Ragione nn e concepibile un rossi dietro ad haiden.poi con quella
    livrea li mi pare che guidi un pep perego.ciao a tutti

  5. mamma mia come e’ grigia…e stavolta nn c’e’ nemmeno Barbera vicino ai jap…
    1 secondo e 8 a Jerez, pista corta e buona per Rossi, sono decisamente troppi, anche se si tratta di test.Significa che Honda e Yamaha sono su un altro livello.E i tre decimi che Stoner ha rifilato a Lorenzo in extremis significano che Casey e’ su un altro livello ancora,visto e considerato che Jerez non e’ mai stata una delle sue piste.
    In mattinata erano piu’vicini, non vorrei che la gp12 abbia uno dei problemi della gp11, cioe’…un limite piu’ basso quando c’e’ piu’ grip. Rossi ha detto che verso fine giornata, con gomme usurate, ha girato molto vicino al suo miglior tempo.Ma gli altri giravano, nello stesso momento, oltre un secondo piu’ forte. E poi Hayden non puo’ stare davanti a Rossi, finche’ e’ cosi’ Valentino non dovrebbe nemmeno parlare. Testa bassa e lavorare.

  6. Buonasera…
    Allora io mi pongo due domande:

    1. Come diavolo fà Rossi ad essere tranquillo ANCORA durante le interviste, come riesce a nn far trapelare neanche un minimo di inc….???

    2. Se questa moto è stata fatta su indicazioni di Vale, perchè è dietro a Hayden ad 1.7eeeeeeeeeee?????

    Cerco ancora di mantenere la calma…voglio aspettare la fine dei test…anche se la pazienza è andata a farsi benedire…

  7. Cmq se qualcuno lo sa….come mai Valentino è sceso in pista se nn erro, verso le 12.00???

  8. Io credo che Hayden che sta davanti a Rossi non vuol dire un bel niente, se non che Vale sta provando e riprovando diverse soluzioni più di Hayden.
    Tanto lo sanno anche i sassi che Hayden davanti al Vale in gara non ci sta.
    Il vero problema sono i distacchi pesanti dalla Honda e dalla Yamaha.
    Io sostengo che quella Ducati non ha subito tutti i cambiamenti che doveva subire…e non aggiungo altro. 🙂
    Non ci crederò mai che Rossi si sia rimbecillito.

  9. Pienamente d’accordo con Rombotti. Ho paura che la Ducati soffra terribilmente e paradossalmente quando la pista offre piu’ grip. Con sole e pista molto calda, le altre moto fanno un altro mestiere. A questo punto non vedo differenze tra la GP11 e la GP12. Se vogliamo essere sinceri, e’ passato un anno ma i problemi rimangono sempre gli stessi. Nella vita alcune volte, certi matrimoni che all’apparenza sembrerebbero perfetti, si rivelano in realtà unioni che mai si sarebbero dovute fare. Questo sodalizio tra Rossi e Ducati, mi sembra proprio un caso simile.

  10. prenderci in giro nn serve a nessuno : sono cambiati i materiali, il progetto, il posizionamento del motore, è arrivato il perimetrale, la coppa dell’olio spostato , lo scarico e altre cose che avevo letto su un articolo di manziana che spiegava tutto e in maniera ottima. il punto è che il progetto gp12 col perimetrale nn ti puoi permetterlo di farlo attorno a un motore grosso, è vero che nn è più portante , è ruotato indietro, ha carter diverse ma le masse nn potranno mai essere centralizzate e neanche il baricentro. le bancate dei cilindri sn trp larghe. nn serve a niente modificare sempre il telaio , prima l’avantreno e poi il posteriore quando la grossezza è sempre nel cuore della moto. tutti sappiamo come il motore ideale sia un motore a v di 70 ° o un fronte marcia di 65°; sono motori che con adeguate ciclistiche ti rendono bene. finora il perimetrale è stata un’altra via di mezzo e le cose in ducati si fanno sempre tirate per le lunghe. è stata una cosa brutta fare il perimetrale attorno a un motore a L di 90° . ho sentito che alla 4 gara arriverà un telaio nuovo(sempre che sia vero) e quindi un nuovo motore per questo telaio, visto che telaio e motore vanno di pari passo. se sarà ancora di 90° saremo sempre punto e a capo. rossi attualmente a mi gioco la qualsiasi con l’m1 andrebbe forte come tutti sappiamo e abbiamo visto in passato, meglio anche di spies. tempo fà usci un articolo su moto.it e diceva il titolo : ma ducati e vale vogliono la stessa moto? io credo di no. ai tempi di yamaha vale burgess parlavano e spiegavano e i giapponesi con le loro competenze eliminavano i problemi e tutti andavano nella stessa direzione.

  11. ragazzi art in poco tempo anzi per dirla tutta a valencia come ducati ha iniziato il progetto nuovo e la cosa bella era che quella era la sbk ma con freni e gomme da moto gp. e guardate cosa hanno fatto ora e continueranno a fare. per me loro con lo sviluppo e le mosse che azzeccano crescono sempre di più , oggi hanno vinto la sfida con le gp0 , nn sarà forse in questo test ma a momenti si vanno a prendere pure le gp12 ufficiali. pramac e cardion avranno faranno solo numero, quest’anno sarà sfida in famiglia in ducati. con 2 honda ufficiali e 2 honda quasi ufficiali(bautista e bradl) , la yamaha ha 2 ufficiali e 2 identiche , ditemi voi se i primi 7 posti o 8 nn sn già assegnati. a meno che nn sbagliano regolazioni i team privati daranno paga a ducati(visto cmq che sul piano tecnico le loro moto vanno). il 2011 nn è servito a niente. a settembre in fretta e furia è nato il progetto o prima bozza, il motore a v stretta scartato in partenza . in poche parole in un anno se ne sono giocati 2 .

  12. cmq se guardiamo le componenti di una moto vediamo che la squadra si limita a motore, telaio ed elettronica, il resto montano componenti fatti da altre aziende come freni e ammortizzatori. a motore la ducati non credo sia messa male, quindi il discorso resta tutto sul telaio e non si sistema in un attimo poiche’ non ha regolazioni sulla sua elasticita’/torsione. c’e’ bisogno di tempo ma il tempo non c’e’, prima fortunatamente la ducati cosi’ com’era era adatta alla guida di Stoner, oggi se non si trova un altro Stoner non si risolve la situazione in tempi brevi. la vedo grigia….. anche perche’ la ducati non si fa i telai in casa.

  13. vedo invece bene l’aprilia, secondo me ha grossi margini di miglioramento durante la stagione, pur non avendo un pilota del calibro dei migliori. proviamo ad immaginare i piloti a situazione invertita, stoner o lorenzo in aprilia e de puniet in honda o yamaha, sarebbero li’ in cima. bravi quelli di aprilia, complimenti, e’ pur sempre un pezzo di italia. auguro belle soddisfazioni per il futuro.

  14. le cose che ho potuto notare e che rossi non voleva nessuno dietro a cominciare da barbera, quando si accorgeva che aveva un pilota dietro rallentava e si faceva passare sempre
    Battaini ha lavorato tutto il giorno facendo prove di elettronica e partenze dalla pit lane , vederlo nel rettilineo principale con la ruota sollevata di 20 cm da terra buttando marce con il motore che rattava mi ha fatto capire che i test sull’elettronica non sono finiti io a rossi lo visto piegando di piu del 2011 però………….

  15. Ribaltiamo la cosa: e se ci stessero prendendo in giro? Perché a questo punto è verosimile tutto, mi si sono ribaltati tutti i punti di riferimento che avevo.
    Mi spiego: Valencia 2010 Rossi è sul podio, 2 giorni dopo Rossi sale sulla Ducati e si becca 2 secondi e gira a tempi lontanissimi dai suoi abituali. Quindi non posso pensare che Rossi si sia rincojonito di colpo….eh no dai, oggettivamente (tifoso o detrattore) la cosa non ci sta.
    Ora siamo nel 2012 e ancora non se ne cava fuori una mazza…possibile???
    Non è che hanno tirato fuori una buona moto e si stanno nascondendo?

    Io non so più che pensare…..

  16. O glu uomini in rosso bluffano alla grande o non ci hanno capito un c.. ancora,compreso Rossi

  17. buongiorno

    allora sbaglio, tutto questo è ben studiato, non è una farsa, rossi si nasconde, e sicuramente in quatar farà scintille.

  18. Smeriglio sono d’accordo con te. Rossi non si è rincoglionito,il problema è che vuole una moto che gli dia un certo feeling,per lottare sul serio là davanti,che gli dia quella sicurezza di poter lottare su tutte le piste,sicurezza che hanno Honda e Yamaha. Rossi se vuole con un colpo di reni tira giù mezzo secondo,ma non servirebbe a niente perchè 1,7 sec o 1 sec cambia poco! Rossi (col suo stile di guida basato sull’anteriore) e la moto non sono in sintonia. Si crea un circolo vizioso: Rossi non spinge perchè non si fida,i tecnici non capiscono il limite perchè Rossi non spinge,le regolazioni di conseguenza sono fatte a c.. di cane ecc ecc.. 😀

  19. terrasanta come godi eh?? Secondo me stai avendo molteplici orgasmi in questi giorni di test :mrgreen: 😀

  20. Ciao, a me questi test stanno facendo venire paura.. mi sembra quasi una storia parallela a quella della ferrari in f1!!!

  21. Boe questi test sono il sintomo del declino dell’Italia. La ruota gira,il mondo va avanti,anche senza di noi….

  22. smeriglio ciao , nn si nascondono altrimenti nicky avrebbe fatto meglio. il livello è questo. è un progetto che nn ha i giusti parametri e le quote ciclistiche. come lo spostano lo spostano il motore è sempre fuori pozione, le geometrie della moto nn si trovano , la zona del pivot nn è definiti e lo dimostrano alcune foto nel telaio. nn potranno mai fare una buona moto senza ripartire con un motore diverso. sul motore compatto deve essere studiata la moto e portata in pista. nella mia ignoranza reputo che se a quest’ora il motore a v stretta c’era lo si poteva inserire sia su un telaio in tubi in traliccio che completo in carbonio o lo stesso perimetrale d’alluminio

  23. e credo anche che nonostante questa moto permette più regolazioni lo stesso nn si viene a capo perchè arriva un limite che le stesse regolazioni nn migliorano niente.

  24. djarmi46 in yamaha rossi e burgess parlavano, davano indicazioni e cosa sentivano, chiedevano cose e la yamaha con la sua competenza riusciva a risolvere i problemi. qui invece lui testa sempre , burgess parla con preziosi ma sempre allo stesso punto sono. per me o prendevano rossi e lo assecondava dal primo minuto o nn lo prendo. è anche vero che rossi senza telaio perimetrale e motore compatto nn sà guidare moto diverse. rossi è fin troppo abiutato all’m1 come staccata , ingresso di curva, posizione di guida che nn potrà mai ad avere in ducati(e in tutto questo lui motore scorbutici abituato a quello yamaha nn saprà guidarla)

  25. Secondo me hanno trovato un compromesso con Preziosi: vabbè vi faccio il telaio perimetrale come lo volete voi,però il desmo rimane desmo (la sua creatura). I compromessi di solito non portano grandi risultati…

  26. @Terra: no secondo me non sbagli, stanno brancolando nel buio…il mio era un modo per provare a girare la storia perché non torna più una mazza….e questa storia con rossi e ducati potrebbe fare molti più danni di quanto pensiamo.

    @alfa: anche secondo me non si nascondono, ma a sto punto devo riparametrare il mio cervellino perché a me non quadrano un sacco di cose….

  27. smeriglio ci vuole troppo tempo e sopratutto ottenere una certezza alla volta nei vari passaggi durante la progettazione della moto. qui si và senza certezze perchè le misure sono tutte che nn stanno nè in cielo e nè in terra . altra cosa : preziosi disse sulla gp0 : è una moto nuova e che ha una distribuzione dei pesi simile alla 800. può darsi che ripartendo il progetto da un bilanciamento simile si siano ereditati gli stessi problemi nonostante il motore nn sia più portante e ci sia anche il doppia trave ?

  28. io dico che Rossi non e’ che sia bollito, pero’ dopo le botte che da dato non rischia piu’ di tanto. altrimenti starebbe sempre davanti ad hyden. non sta trovando nella moto quello che vuole per cui non spinge, tutto qui. lo sa benissimo che tirare e poi cadere per essere un po’ piu’ avanti non serve a niente, lui vuole vincere, non e’ uno che corre per arrivare fuori dal podio. non ha senso per uno come lui. tirera’ al limite solo quel giorno in cui la moto sara’ migliore e gli consentira’ di stare vicino a stoner e lorenzo. altre posizioni non le vuole e, a mio parere, e’ anche giusto.
    il salto in ducati credo sia avvenuto anche a causa del suo stipendio, altrimenti troppo basso in yamaha.

  29. vi dico una cosa e potete nn credermi visto che è ipotesi . valentino sale su art e vedete che trova subito sia il bilanciamento, che posizione di sella . e problemi manco la metà di quando ne ha riscontrati con ducati dal primo giorno che ha messo piedi. mi piacerebbe troppo vedere rossi e suo staff avere un’art e lavorare con aprilia, almeno cosi parlano la stessa lingua e sopratutto rossi avrebbe una moto più convenzionale al suo stile di guida

  30. @alfa: non ho ipotesi a dire il vero, però mi sono saltati alcuni capisaldi. Non ho mai esaltato Rossi, ma oggettivamente uno che vince quanto lui in moto ci sa andare eccome….
    Primo punto: Rossi sa andare in moto.

    Poi è noto che, con gli sforzi enormi fatti da Yamaha, Rossi e il suo entourage hanno portato la M1 a livelli di eccellenza.
    Secondo punto: la squadra sa indirizzare uno sviluppo.

    La Ducati da quando è entrata in GP ha fatto ottime moto, ad eccezione di qualche annata sfigata (vedi 2004 e 2005, poi 2011) quindi
    terzo punto: la Ducati le moto le sa fare

    Ora mi trovo con: Rossi che prende paga da tutti, la Ducati che non va manco a tirarla giù dai campanili, la squadra che vaneggia spostando, smontando, smartellando….

    Cosa è cambiato????
    E’ vero che Rossi è invecchiato, che a 33 anni non si impara più con la rapidità di un ventenne (ci tengo a dirlo, sono stato forse IL PRIMO a dire questa cosa, E I GIORNALISTI MI HANNO RISO DIETRO E ORA HO LETTO LA STESSA COSA SU UN NOTO SETTIMANALE…fanc…).
    Però anche se 33enne non ha dimenticato come si va in moto oppure si?
    La ducati si è fossilizzata su concetti superati? Forse si…
    Rossi non ha più stimoli? può darsi…
    Rossi ha preso paura dalla botta del Mugello e non ha più voglia di cadere?? mah…secondo me no ma è possibile.

    Davvero non so più cosa pensare….è anche possibile che, come accade in natura, si iniziato il declino di qualcuno.

  31. anche se hanno smentito io credo che ci sia della verità di quando usci che qualcuno vicino a rossi chiese una moto a gresini.. la cosa fù smentita ma credo che sia stata solo una cosa di facciata. perchè vale nn ha veramente mollato la ducati ? io credo che su un m1 sarebbe a suo agio e forse anche una honda. ma loro nn gli daranno mai una moto. l’unica scelta è : o la sbk, o smette o si fà team suo e magari spera che la art in questi 6 mesi cresca e paghi aprilia per dare la stessa moto(la art è aprilia, nn è crt )

Comments are closed.