Pubblicità

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=yQxriSd12Xo[/youtube]

L’australiano Will Pawer non appariva certo tra i favoriti alla vittoria nel secondo appuntamento della Indy Car Series, sul bel tracciato di Barber Motorsports in Alabama. Invece con una gara accorta e con una perfetta strategia che ha sfruttato appieno anche i momenti di caution con la safety car, al 68 giro si è portato al comando imponendo il proprio ritmo irrangiungibile per la concorrenza,  portando a casa una spettacolare vittoria. Solo Scott Dixon ha tentato con successo di scalzare Power dalla testa riuscendoci solo al 75 giro dei 90 previsti. La gioia è durata poco perchè l’australiano alla sosta successiva riprendeva il comando per restarci fino alla fine con un bel duello alla ripartenza di una caution.

Comunque Scott Dixon non si è certo dato per vinto dando battaglia fino alla fine ed ad ogni restart accusando in ritardo di soli 3.3 secondi al traguardo. Alle spalle del duo di testa gli avversari non perdevano mai occasione per darsi battaglia con sorpassi e contatti al limite del regolamento dando spettacolo ai presenti  e agli spettori in TV. Con la vottoria di Pawer il team Penske Verizon Chevrolet ha ottenuto la seconda vittoria consecutiva nel campionato appena inizato.

Helio Castroneves,  vincitore nella gara di apertura è riuscito a spuntarla nel duello con Graham Rahal separati al traguardo da soli due decimi di secondo, conquistando il terzo posto. In classifica generale Dixon è  il leader poi Castroneves terzo Power. Ottima gara per il debuttante Simon Pagenaud che ancora dimostra come la sua esperienza nelle ruote coperte valga anche per le formula Indy. Chiudono i primi dieci James Hinchcliffe,  sesto seguito da Mike Conway, Rubens Barrichello, Sebastian Bourdais e Dario Franchitti.

Pubblicità