Pubblicità

Una pausa lunga tre settimane, ma adesso è tempo di ripartire. Il successo insperato di Fernando Alonso in Malesia ha caricato al massimo le pile ed animi degli uomini di Maranello, senza però far dimenticare le attuali difficoltà tecniche presenti sulla F2012. Lo sa perfettamente lo stesso pilota spagnolo, pronto a vivere un altro week-end tutto in salita: “Non mi aspetto molte sorprese in questa gara rispetto a quanto si è visto in Australia e Malesia. E’ vero che sono passate quasi tre settimane ma non è che si possano stravolgere le vetture in così poco tempo: noi avremo qualche piccolo aggiornamento ma niente di particolarmente rilevante, anche perché immagino che anche le altre squadre porteranno qualcosa di nuovo

Si riparte dunque in svantaggio rispetto agli avversari iridati Mclaren e Red Bull, ma vista l’inatessa prima posizione in classifica iridata si può continuare a puntare il titolo, cercando di sfruttare al massimo possibile tutto il materiale a disposizione: “Il nostro approccio a questo Gran Premio non muterà: per fare un buon risultato dovremo concentrarci su noi stessi, cercare di essere perfetti e sfruttare tutte le possibilità che potranno presentarsi durante il fine settimana. Non voglio star qui a dire che il nostro obiettivo è questo o quel piazzamento, sono discorsi che lasciano il tempo che trovano. Dovremo fare il massimo e portare a casa quanti più punti possibile: un po’ come le formiche che mettono via oggi quello che risulterà prezioso nel futuro

Situazione diversa invece per Felipe Massa, chiamato ad una prestazione almeno in linea con quella dello scomodo compagno di squadra in modo da porre fine alle tante critiche riguardo il suo ruolo (e posto) sulla rossa italiana: “E’ un momento particolare per me e non posso né, soprattutto, voglio continuare così, questo è certo. So che ci sono tante critiche su di me all’esterno ma ci sono abituato: non è certo la prima volta che accade. Sento che la squadra ha fiducia in me e questo è quello che conta. E so bene, per averlo vissuto tante volte in passato, che basta poco per cambiare una situazione da negativa a positiva. Spero davvero di poter avere un Gran Premio normale, senza problemi, sin da venerdì: questo è fondamentale per poter finalmente ottenere un buon risultato

Riccardo Cangini

Pubblicità