Pubblicità

Dopo che nelle prime due gare,  in cui i  piloti Chevrolet si sono dati battaglia oltre i limiti della correttezza, in terra Marocchina sembra che ci sia stato troppa calma e lo spettacolo è stato offerto dai duelli alle spalle dei tre della casa america. In gara uno non c’è stata praticamente storia con il dominio di  Alain Menu, Rob Huff e Yvan Muller, ma ci sia aspettava almeno in gara due un po di battaglia visto che i tre partivano a griglia invertita nelle posizioni retrostanti invece non è stato così. Nel primo round solo Pepe Oriola con la Seat è riuscito a fatica a tenere il passo con una ottima 4 piazza mentre nel secondo round ci ha provato invano James Nash con la Ford partito in pole.

Il giovane pilota inglese ha comunque avuto il merito di regalare i  primi 4 giri al comandi di una Ford nel campionato mondiale turismo. Incoraggiante comunque anche il risultato di Tom Chilton che ha preso i primi punti della stagione per il team Aon gestore delle vetture Ford. Nel trofeo Yokohama abbiamo detto della vittoria di Oriola nella gara uno giungendo 4 al traguardo mentre in gara due la vittoria è andata al nostro Stefano D’Aste su BMW.

In campionato la situazione vede,  Muller (130 pts), Menu (106) e Huff (97) che hanno già creato un vuoto, lasciando Tom Coronel primo degli altri a  venti punti di distacco. Impressionante D’Aste è salito al quinto posto, con una vettura indipendente con un punto di vantaggio rispetto Gabriele Tarquini che ha avuto veramente  un weekend da incubo in terra marocchina

Pubblicità