Pubblicità

Sul bello e tortuoso tracciato dello Slovacchia ring si è interrotto il dominio Chevrolet con la vittoria in gara 1 della Seat di Gabriele Tarquini. Al secondo posto il compagno di squadra a siglare una splendida doppietta per la casa spagnola. Al terzo posto la prima delle Chevrolet quella di Alain Menu. In gara due le Chevrolet sono tornate nelle zone di vertice con la prima vittoria di Robert Huff unico dei tre piloti della casa americana a non aver ancora vinto. Alle sue spalle un bel duello senza esclusione di colpi tra Menu e Tarquini che sono giunti al secondo e al terzo posto.

Nonostante la battuta di arresto Alain Menu ha conservato la testa della corsa. In gara uno il leader del campionato veniva punito con un passaggio a vuoto nella corsia box per aver spinto fuori pista la BMW di Norbert Michelisz, bravissimo ungherese un po bersaglio di tutte le scorrettezze in pista. Nonostante il secondo posto in gara due Menu conserva ancora 28 punti di vantaggio si Huff che con la vittoria ha decisamente accorciato le distanze. La bella giornata per i colori italiani viene confermata dalla doppieta in gara 1 per gli indipendenti Cerqui e D’Aste. Purtroppo l’ottimo risultato non è stato confermato in gara due dove la vittoria è andata allo spagnolo Oriola.

Classifica gara 1
1. Gabriele Tarquini – SEAT – 10 giri
2. Aleksei Dudukalo – SEAT – + 2″484
3. Alain Menu – Chevrolet – + 4″194
4. Alberto Cerqui – BMW – + 6″992
5. Stefano D’Aste – BMW – + 7″978
6. Norbert Michelisz – BMW – + 9″943
7. Darryl O’Young – SEAT – + 11″164
8. Tom Coronel – BMW – + 11″395
9. Tom Boardman – SEAT – + 30″643
10. Gabor Weber – BMW – + 20″961
11. Yvan Muller – Chevrolet – + 21″174
12. Mehdi Bennani – BMW – + 21″787
13. Alex MacDowall – Chevrolet – + 22″676
14. Pasquale Di Sabatino – Chevrolet – + 31″153
15. Charles Ng – BMW – + 1’42″494

Classifica gara 2
1 Rob Huff – Chevrolet – 10 giri
2 Yvan Muller – Chevrolet – + 2″029
3 Gabriele Tarquini – SEAT – + 2″555
4 Tom Coronel – BMW – + 8″859
5 Pepe Oriola – SEAT – + 9″352
6 Norbert Michelisz – BMW – + 9″553
7 Mehdi Bennani – BMW – + 11″675
8 Alberto Cerqui – BMW – + 12″773
9 Darryl O’Young – SEAT – + 14″161
10 Tom Chilton – Ford – + 20″847
11 Tom Boardman – SEAT – + 30″073
12 Pasquale Di Sabatino – Chevrolet – + 30″617
13 Franz Engstler – BMW – + 30″964
14 Stefano D’Aste – BMW – + 32″757
15 Aleksei Dudukalo – SEAT – + 41″317

Pubblicità