Pubblicità

La Lotus continua nello sviluppo della sua monoposto che sta dando ottimi frutti con l’introduzione,  da Barcellona,  di un nuovo fondo piatto e di una nuova ala anteriore che serve proprio per cercare di far arrivare il flusso aria al suddetto fondo in modo più omogeneo e lineare possibile. Ormai all’ala anteriore non è demandata solo la funzione di portare carico aerodinamico ma ha anche un altra funzione importantissima essendo il primo elemento della vettura monoposto ad incotrare aria facendo in modo che tutto il flusso che lambisce sia la carrozzeria che il fondo scocca sia il più lineare e direzionato possibile in modo che si fanno lavorare meglio anche gli scarichi posteriori.

La nuova ala anteriore ha delle bandelle laterali diverse da quelle viste fino alla gara del Barhain. I tecnici Lotus sembrano aver capito che concentrare l’attenzione sul flusso di aria che arriva davanti alle ruote è il segreto della competitività della vettura come successe nella Brawn del 2009 appena introdotta la norma che portava l’ala anteriore davanti alle ruote per motivi di sicurezza. Oltre a quella sono state modificate anche la parte superiore delle ali che ora sono più grandi e lineari e aggiunta una bandella centrale che permette di dividere e di livellare il flusso aria nella parte centrale dell’ala anteriore come si evince dalle indicazioni nelle foto sopra.

Pubblicità

3 COMMENTS

Comments are closed.