Pubblicità

Anche in terra portoghese sul tracciato di Portimao le Chevrolet si dimostrano imbattibili. Le vetture americane si sono aggiudicate entrambe le gare con Yvan Mulle che c0rreva con i soliti colori ufficiali mentre in gara 2 ha avuto la meglio Alain Menù che correva con una originalissima livrea ispirata al noto fumetto francese Michel Vaillante.

in gara 1 Yvan Muller è riuscito ad avere la meglio alla partenza sul poleman Grabriele Tarquini che però mai domo si è attaccato agli scarichi della celeste vettura americana senza mai essere veramente in grado di portare l’attacco definitivo anzi verso la fine della corsa ha dovuto rintuzzare il ritorno dell’altra Chevrolet quella di Robb Huff.

In gara 2 Alain Menù sfrutta alla perfezione la possibilità data dalla partenza a griglia invertita per partire dal palo e impostare subito il suo ritmo mentre i due compagni di squadra partivano da dietro facevano fatica a rimontare. Tra gli indipendenti le vittorie sono andate a Norbert Michelisz in gara 1 e Pepe Oriola in gara 2. L’ungherese ancora una volta ha fatto una prova molto consistente finendo 4 alle spalle delle Chevrolet e della Seat di Tarquini. Grande invece la prova di Oriola che finisce addirittura 2 alle spalle di Menù.

In campionato le cose non cambiano di molto con Muller che comanda con 241 punti sul secondo Muller.

WTCC, Portimao, 03/06/2012
Classifica gara 1
1. Yvan Muller – Chevrolet – 21’20″620
2. Gabriele Tarquini – Seat – +0″336
3. Rob Huff – Chevrolet – +0″951
4. Norbert Michelisz – BMW – +6″699
5. Alain Menu – Chevrolet – +13″669
6. Tom Coronel – BMW – +17″053
7. Tiago Monteiro – Seat – +20″172
8. Alberto Cerqui – BMW – +20″422
9. Pepe Oriola – Seat – +21″134
10. Alex MacDowall – Chevrolet – +21″723
11. Stefano D’Aste – BMW – +22″453
12. Franz Engstler – BMW – +26″142
13. Darryl O’Young – Seat – +29″066
14. Tom Boardman – Seat – +29″813
15. Pasquale di Sabatino – Chevrolet – +34″752
16. Tom Chilton Arena Ford +42″163

WTCC, Portimao, 03/06/2012
Classifica gara 2
1. Alain Menu – Chevrolet – 21’34″180
2. Pepe Oriola – Seat – +3″200
3. Tom Coronel – BMW – +5″160
4. Rob Huff – Chevrolet – +6″961
5. Yvan Muller – Chevrolet – +8″280
6. Alberto Cerqui – BMW – +8″626
7. Alex MacDowall – Chevrolet – +15″007
8. Tiago Monteiro – Seat – +15″874
9. Franz Engstler – BMW – +16″264
10. Norbert Michelisz – BMW – +18″128
11. James Thompson – Lada – +19″832
12. Gabor Weber – BMW – +23″542
13. Darryl O’Young – Seat – +28″326
14. Charles Ng – BMW – +28″581
15. Tom Chilton Arena Ford +30″552
16. Aleksei Dudukalo – Seat – +50″602
17. Pasquale di Sabatino – Chevrolet – +1 giro
18. Stefano D’Aste – BMW – +1 giro

Pubblicità