Confermare e puntare sempre in alto. Questa è la missione della Ferrari in vista dell’appuntamento del Canada, previsti questo fine settimane nel consueto orario serale (qui in Italia). Dopo due appuntamenti vissuti nel gruppetto dei migliori, con una Montecarlo dolce anche per Felipe Massa, l duo rosso vuole continuare la striscia positiva di risultati tentando magari un piccolo allungo in termini iridati. Alonso infatti è al comando della classifica piloti e l’obbiettivo finale: “…è essere in testa al campionato dopo l’ultima gara in Brasile nel mese di novembre. E’ un campionato lungo e i punti guadagnati nelle prime sei gare ci hanno permesso di essere in testa, ma siamo ben consapevoli di dover migliorare. Abbiamo bisogno di rendere la vettura più veloce, lavorando sodo, senza commettere errori e cercando quella costanza così difficile da trovare in questo campionato” ha detto il due volte campione del mondo al sito ufficiale della Ferrari.

Il circuito del Montreal sarò un interessante banco di prova per la F2012, pista che richiede una alta velocità ed eccellente trazione, entrambi punti deboli della monoposto rossa: Penso che dall’inizio della stagione abbiamo migliorato la vettura in queste due aree e il Canada sarà un buon test. In questo fine settimana speriamo di vedere una Ferrari competitiva: sarà molto importante per noi, non solo per questa gara, ma anche per il resto della stagione  Gli uomini di Maranello porteranno diverse novità tecniche, sperando di poter finalmente ovviare a tutti i problemi finora riscontrati e lottare pienamente per la vittoria: “E’ difficile fare anticipazioni, tuttavia non vedo alcun motivo per cui la Ferrari non dovrebbe essere competitiva in ??Canada, capace di lottare per le prime posizioni. Vincere gare non è facile, e neanche finire sul podio lo è, ma la cosa importante è fare punti e riuscire ad essere costanti” Chiude Alonso.

Per quanto riguarda il compagno di squadra Massa l’umore è certamente più alto dopo la bella prestazione di Monaco, così come la certezza sul proprio potenziale: “Mi sento decisamente più sicuro, più forte anche se non troppo felice. Ora dobbiamo lavorare molto se vogliamo ottenere qualcosa di più ma se troviamo la giusta direzione, so cosa posso fare” Inoltre quest’anno ricorre il trentesimo anniversario dalla scomparsa di Gilles Villeneuve e sarà molto importante rendergli onore sul circuito che porta il suo nome: “Questo dovrebbe essere un ulteriore incentivo per la Scuderia a far bene per tutti i tifosi. Montreal ci riserva sempre una grande accoglienza, quindi speriamo di poterli ripagare con un buon risultato.. In questo fine settimana avremo alcuni aggiornamenti e  venerdì sarà molto intenso perché alla valutazione dei nuovi elementi combineremo il lavoro di preparazione della gara. Speriamo di poter continuare a portare a casa punti per aiutare la squadra Lo spera il brasiliano, lo spera il team, lo sperano tutti.

Riccardo Cangini