Più che essere una singola eccezione, la MotoGp ha invece anticipato i tempi. Dopo il motomondiale anche la Formula uno abbandona la TV in chiaro per spostarsi nella pay-tv di Sky, dando ancora più forza al marchio di Rupert Murdoch, ormai diventato punto di riferimento per quanto riguarda la fetta più importante e famosa del mondo del motorsport. Un vero e proprio attacco frontale ai danni della televisione in chiaro, sempre più povera di contenuti e diritti. La cifra che ha completamente mutato ruoli e canali si aggira intorno ai 60 milioni di dollari.  Musica per le attente orecchie di Bernie Ecclestone, colpo del K.O invece per la RAI, assolutamente non disposta a sborsare una somma simile nonostante la massima formula sia affar suo da molti anni ed il bacino di utenza si attesti tra gli eventi in assoluto. Tutta storia passato, con la stagione 2012 improvvisamente divenuta l’ultima di una vera e propria “era videoludica”.

Nell’accordo Sky si impegna a trasmettere nove gare in chiaro su un canale nazionale in chiaro.  L’emittete verrà scelta dalla Formula One Management e Sky, con grandi possibilità che tutto rimanga nella reti dei canali di Murdoch utilizzando i nuovi Cielo o D-Max presenti sul digitale terrestre. Nel comunicato ufficiale che è stato diffuso da Sky si legge che “…sarà possibile personalizzare la propria visione e le proprie emozioni grazie all’interattività e, con Sky Go, i campioni delle quattro ruote saranno visibili ovunque su tablet, pc e smartphone. A tutto questo si aggiungerà la completezza della copertura tipica di Sky, una esperienza di visione senza precedenti, come già accaduto in tante altre grandi manifestazioni raccontate da Sky e come avverrà tra poche settimane in occasione dei Giochi Olimpici di Londra 2012, dei quali Sky è tv ufficiale per l’Italia“.

Sorride Bernie Ecclestone: “Abbiamo già lavorato con Sky Italia in passato e non ho dubbi circa i suoi standard di produzione. In Inghilterra abbiamo un accordo simile che sta funzionando molto bene, aumentando la qualità e l’ampiezza della copertura e assicurando, allo stesso tempo, la visione degli eventi in chiaro“. In questo modo però Mister E ha anche trovato i fondi per pagare subito 10 milioni di euro a tutte le squadre di F.1 che rinnovano il Patto della Concordia, senza dover mettere mano al portafoglio. Un gioco di potere che lascia ben poche sorrisi all’appassionato. Certamente la qualità del prodotto subirà un miglioramento con l’arrivo anche delle prove libere ma, così come la MotoGP, difficilmente si potrà conquistare una nuova fetta di pubblico. Senza più le corse in chiaro si perde la possibilità di crescere, costringendo il mondo del motorsport ha una ristretta cerchia di pubblico minandone quindi la popolarità ed accessibilità mediatica. Un mondo per pochi, sia in pista che fuori.

Riccardo Cangini

20 COMMENTS

  1. Aggiungo solo che secondo il sito di Sky i GP in esclusiva (12 su 21) dovrebbero comunque passare in chiaro, ma in differita.

  2. basta avere una parabola puntata su astra 19.2 e la F1 si puo seguire in chiaro e live su RTL, canale tedesco, prove e gara.

  3. Grande terra con la soluzione! Gli anni che sky ha avuto la f1 bisogna ammettere che ha fatto un lavoro egregio con telecamere ovunque e un commento valido..
    Peccato dover pagare….e io manco posso pagare perche dove vivo in una casa dove non posso montare la parabola!!

  4. smeriglio in quelli anni sky ha ereditato quel contratto da tele+ che era una filale di canal+ francese, quando il contratto scadde, sky non lo rinnovo, non facendo alcun ribasso sugli abbonameni, xkè sky e Murdoch sono dei tirchi.

  5. sky vuole tornare alla pirateria perche la crisi se tutto va bene finira nel 2015 comunque basta spostare la parabola a 19° est il commento in tedesco ma e molto meglio di pagare 70 euro che a fine anno e di 1500,00 ora dite la vostra

  6. astra ed hotbird si possono prendere con la stessa parabola senza doverla spostare ogni volta, basta un lnb a doppio occhio….. astra per canali tedeschi (e non solo) hotbird per gli italiani

  7. Si alla fine anche guardarle sul canale tedesco per me non è nemmeno un gran problema….visto che vivo a Bolzano…è la volta buona che imparo il tedesco “vero” e la smetto di parlare il dialetto tedesco di qua!!

  8. buongiorno buongiorno, bravo mostro, io sono equipaggiato in questa maniera e vedo tutto gratis,eurosport,sport1 e RTL,devo pure dire x Smeriglio che attualmente non c’è piu bisogno della parabolica, oggi ci sono antenne satellitare piatte o cubiche quasi invibili dall”esterno che non disturbano l’ambiente, ,esse si”posano” x terra sul balcone o nel giardino facile a installaree e sono perfomanti quanto le paraboliche, i prezzi sono circa 60/70 euro e con 2 lbn una decina di euro in piu.
    ora andiamo a seguire fra poco il corsaro nelle sue avventure

  9. àAseb chi dorme non piglia pesci, scherzo eh, io tra 40 minuti vado su SBK sito ufficiale e vedo i tempi live non li vedo in immagine ma si seguono tutti i giri con i tempi live di tutti i parziali e i tempi finali. ciao e forza Biaggi

  10. Meglio cosi’ piu’ domenica al mare o fare scampagnate se , gia’ ci sono meno spettatori sulle tribune dei GP ora meno persone che guarderanno il Gp in tv(vista la noia dei GP) e gli sponsor piano piano spariranno…contenti loro.

Comments are closed.