Pubblicità

Il gran premio del Canada ha visto primeggiare una volta su tutte quelle squadre che hanno dimostrato di sapere come si gestisce la strategia. A parte la McLaren quella di Hamilton che ha sfruttato tutto il suo talento con una gara di quelle che solo lui sa fare andare all’attacco alle sue spalle hanno avuto la meglio chi ha saputo sfruttare le gomme senza tattiche assurde ma semplice sfruttamento delle qualità della vettura e dei piloti.

Lewis Hamilton 10 Non mette la pole per una guida forse troppo aggressiva che non gli consente di avere il migliore tempo per un pelo. Ma in gara tale aggressività si dimostra un arma vincente. Unico punto quando ha chiesto ai box del perché nessuno si fermava davanti…per un attimo abbiamo pensato che si avvilisse invece ha messo la testa bassa e ha tirato fino alla vittoria.

Roman Gorjean 9 Ormai si è capito che per andare forte il francese deve partire da dietro. Così sta calmo, fa la sua gara, ascolta la squadra e quando è caldo e si è tirato fuori da tutti i guai torna a girare come in prova fortissimo e giunge secondo!

Sergio Perez 9 La squadra gli chiede di restare in pista per altri 5-10 giri  con le gomme usurare e lui obbedisce,  cambia passo, ascolta i suoi tecnici come un oracolo…poi quando gli lasciano le briglie scolte esce fuori abbastanza talento da prendere un grande terzo posto.

Kimi Raikkonen 8 Una gara come quella del compagno di squadra solo che con qualche piccolo errore di troppo ma che non gli ha impedito di raccogliere punti importanti in ottica campionato.

Kamui Kobayashi 7 Ogni tanto si rivede il giapponese combattiv0 e indomabile che avevamo apprezzato nella passata stagione. Se poi sfrutta alla meglio la tattica della squadra prende punti importanti ma sta soffrendo troppo Perez!

Michael Schumacher 6 Alzi la mano chi non ha pensato per un solo momento che uno che continua a correre nonostante tutto quello che gli capita è un grande?…un leone passa senza DRS gli avversari e si blocca proprio il sistema che non usa!…alla fine manco la colpa a nessuno da..un Signore!

Sebastian Vettel 5 Una grandissimo giro per la pole position, una ottima prima parte di gara, poi la Redbull cede il ritmo e sembra che anche Vettel si spegne. Lodevole il rischio preso al muro dei campioni per togliere il 4 posto ad Alonso…ma poca roba per quello che si era visto nelle qualifiche.

Fernando Alonso 5 Una tattica suicida gli fa perdere un secondo posto sacrosanto. Voleva vincere!..e questo gli fa grandissimo onore, ma come dice sempre lui questo mondiale si prende con i punti non con le vittorie!…dovrebbe oltre che indicare la tattica a chi non la sa fare, anche ascoltare se stesso!

Niko Rosberg 5 Non può fare molto. La Mercedes non va e nemmeno lui ci riesce a mettere del suo per cercare di recuperare una situazione che non è delle migliori. In questa gara forse con una tattica accorta di poteva fare di meglio

Mark Webber 5 A differenza del compagno è stato anonimo per tutto il week end. In gara non riesce a tirare per la prima parte e si trova bloccato dietro chi aveva una tattica diversa per il resto della gara. La soluzione era passare chi aveva una vettura inferiore ma ci voleva un pilota in forma!

Paul Di Resta 5 Una prima parte di gara micidiale, tiene il passo di un gruppetto di assatanati, poi dopo la prima sosta sparisce del tutto!

Felipe Massa 4 Fa una buona qualifica. Parte bene, sfiora più volte il muro dei campioni… ti viene da dire che è forse tornato quello del 2008 che due metri dopo si gira da solo!…non ci sono parole!

Jenson Button 4 L’anno scorso scongiuravamo i tecnici della McLaren di ridarci il vecchio Hamilton per evitare le noia….ora lo facciamo per il buon Button….dove è finito quell’uomo che leggeva le gare che prevedeva pure il futuro…!

Lotus Reanult 8 Era la delusione delle prove, perche non scaldava le gomme, ma questo è stato il punto forte della macchina la squadra l’ha capito e con la logica che se non puoi batterlo fattelo amico hanno sfruttato la bassa temperatura per non fermarsi e raccogliere un grandissimo podio e il terzo in campionato.

Sauber Ferrari 7 Tutti i tifosi della Rossa che fornisce il motore a Peter Sauber chiedono a gran voce il loro stratega in cambio del motore per l’anno in corso gratis…inventa e cambia tattiche sempre con risultati incredibili.

Mclaren Mercedes 7 Una macchina che vince e una che arriva nelle retrovie mi sembra una politica più adatta a Maranello che ad una squadra che ha due piloti come Hamilton e Button!

Mercedes 5 Continuare a convogliare tutti i guai della macchina su quella di Schumacher non è una cosa buona…se la macchina non va almeno che arrivino entrambe come dimostra la Lotus i punti si fanno lo stesso e le cose diventano interessanti.  Commoventi i meccanici che cercavano di aggiustare con le mani l’unico sistema meccanico che ha la macchina…!

Redbull Renault 5 Possibile che siano stati tratti in inganno dalla tattica di Maranello e che abbiano copiata sperando che finisse bene?….si spiega con il cambio alla fine per salvare il salvabile…ma troppo poco per la squadra che aveva la pole!

Ferrari 4 Qualcuno in Ferrari deve seriamente fare una analisi sul suo operato…e non sarà sufficiente sta volta additare qualcuno per le colpe della gara del Canada!

 

 

Pubblicità

6 COMMENTS

  1. Pagelle giuste. Bello il primo sorpasso di Hamilton su Alonso (finta di andare a destra e invece va a sinistra) 😀

  2. La Ferrari ha fatto la sua scelte, poteva andare bene come poteva andare male, è andata male… Questo mondiale credo permetta di fare scelte azzardate,in fin dei conti in ogni gara può succedere di tutto. Alonso ha perso pochi punti, è lì vicino alla vetta,c’è tempo di recuperare. Se fosse successo l’anno scorso con la Red Bull che dominava…allora sarebbero stati dei fessi 😀

  3. Permettimi Djarmi…ma poteva solo andare male…nulla e dico non c’era nemmeno una condizione per cui questa scelta aveva indicatori favorevoli…avrei capito tirare fino al 55 giro per rimettere le gomme supersoft…allora sarebbe un azzardo giusto!

  4. Che ne sapevano che le gomme avrebbero avuto un calo repentino? Con le Pirelli non si capisce niente, bastano pochi °C di differenza e cambia tutto.

    Che ne pensate di Button? Sta in crisi nera,chissà come mai

  5. invece l’unica certezza che si aveva con le gomme e che non avrebbero retto…la stessa lotus per farle durare aveva sacrificato la qualifica, senza contare che Button appunto avev già cambiato due set di gomme soft come se fossero supersoft tanto che si degradavano e su Massa che le aveva su da un sacco di giri non andavano per nulla…quindi c’erano tutti gli indicatori per non fare quella scelta.
    Button credo che sia soltanto un momento negativo dove tutto gli gira male non credo che si sia rincoglionito tutto assieme.

Comments are closed.