Vi ricordate quando abbiamo parlato dell’incidente della Mercedes nel 1955 e che la casa della stella a tre punte non voleva più partecipare…per poi cambiare idea nel 1987?….Ecco la foto che si trova sopra è un buon motivo per non dire ma cose definitve, perchè si possono sempre ritorcersi contro. Nel 1998 la Mercedes CLK GTR rispondente al nuovo regolamento che ha annullato i Gruppi C in favore di una categoria apparentemente meno potente e pericolosa la Classe Fia GT1. Il problema è queste vetture sono si meno potenti ma molto più sofisticare aerodinamicamente al punto che se si sollevano per qualche grado cosa possibile su una pista così stradale, rischiano di decollare.

Fanno parte di questa categoria autentici mostri sacri come la Porsche 911 998 GT1 che vinse la Le Mans 1998, la Toyota GT-ONE, la Nissan R390 GT1, e la sopracitata Mercedes CLK- GTR.

Comunque gli anni 90 non sono stati solo importanti per l’introduzione massiccia dell’aerodinamica raffinata con la Peugeot 908 che vince la Le Mans prima volta della casa francese nella storia, ma soprattutto per una prima assoluta per un motore che non gira a classici pistoni alternativi. Infatti nel 1995 vince la sua prima e unica Le Mans la Mazda 787B spinta da un motore rotativo tipo Wenkel…si quello della vecchia vetusta e vituperata Prinz. Solo che i Giapponesi che hanno la testa durissima ne hanno fatto uno dei motori più affascinanti in assoluto.

 

3 COMMENTS

  1. Solo un appunto: vero nel ’98 partecipò alla 24 ore la CLK-GTR ma nel ’99 la sua evoluzione fu la CLR (che è anche quella ripresa nella foto mentre flippa)

  2. Ehm…la Prinz aveva un boxer 650 cc da 30 HP di chiara matrice motociclistica. Il carburatore, unico per entrambi i cilindri e piazzato centralmente, era un Bing: più motociclistico di così! E questo spiega anche la facilità con la quale prendessero fuoco: se c’è una cosa che non sopportavo dei Bing era lo spillo del galleggiante senza alcuna guarnizione, conico, metallo contro metallo. Col tempo si formava uno scalino, e non la finiva più di gocciolare. Le vecchie BMW boxer lasciavano la pozza in parcheggio…

  3. vero che le nel 1999 era la CLR..nel caso della Prinz…ho fatto l’errore di considerare il progettista della NSU Felix Wenkel con l’adozione del motore sulla nota utilitaria…invece il motore du utilizzato sulla R80 sempre della stessa casa prima di essere ceduto come brevetto…fece anche una apparizione sul prototipo mercedes C111…chiedo venia!

Comments are closed.