Pubblicità

Sabato 16 giugno a Mestrino (PD) è stato presentato il nuovo centro di simulazione e centro di ricerca e sviluppo per l’automobilismo sportivo e l’industria automobilistica.

L’inaugurazione con il rito del taglio del nastro

Invitati personaggi d’eccezione come Gian Carlo Minardi, il pilota di F1 Pastor Maldonado e il giovane pilota Davide Rigon. Bellissima la struttura vista da fuori, maniacale l’interno: tutto sembra essere pensato per essere al top senza discussioni.

Il termine “Bhai” viene dall’indiano, e significa “fratello”, come a sottolineare che il gruppo formatosi in azienda va ben oltre il mero rapporto commerciale. La parola d’ordine è: Passione.

Il Bhai Tech Advanced Vehicle Science Centre è pensato per offrire strumenti high tech a piloti, ingegneri, team sportivi e produttori di autoveicoli, per permettere loro di raggiungere le più elevate prestazioni. Vengono investiti 5 milioni di euro sul futuro virtuale del motor sport.

  • Simulatore di gara all’avanguardia a movimento integrale, dotato di vasca e controlli GP2; schermo curvo di 210° e 8m di diametro
  • Software di modellazione del veicolo “BhT” sviluppato dall’azienda, per l’analisi dei dati in tempo reale sia in pista che non e sviluppo e progettazione del componente.
  • Programmi di sviluppo del pilota. Servizi in loco che includono sala fitness e personal trainer: programmi di fitness uniti a test sul simulatore di guida.
  • Servizi fuori dalla pista organizzati all’interno di workshop studiati ad hoc: torsione, galleria del vento, aero e prove degli pneumatici sia in pista che in laboratorio, metrologia e CFD.
  • Consulenza ingegneristica e messa a disposizione del team di gara e di test completamente in outsourcing, a cura della Bhai Tech
  • Nuovo modello di business corrispondente alle mutate esigenze dell’automobilismo sportivo e dello sviluppo del veicolo; accessibile alle piccole e grandi imprese.

La Bhai Tech vuole essere la nuova impresa per piloti, ingegneri, team automobilistici e produttori di autoveicoli. L’Advanced Vehicle
Science Centre è studiato per favorire lo sviluppo di vetture da competizione e il progresso di piloti di automobilismo competitivo attraverso il proprio simulatore, un software di modellazione e simulazione, programmi di sviluppo del pilota e una vasta gamma di servizi di tecnologia sia in pista che fuori. La Bhai Tech Racing, la società della compagnia che si occupa delle attività su pista, compete all’interno di round selezionati del campionato italiano GT 2012, con una vettura McLaren MP4-12C.

Questo progetto nasce dalla visione di Ferdinando Bada, capo dell’automotive OEM e delle società di fornitura dell’automobilismo sportivo Bimecc Engineering SPA, leader nel mercato della produzione di accessori, e App Tech, produttore specializzato di ruote forgiate in alluminio e magnesio. L’esperienza trentennale di Bada include la comproprietà di una squadra di Formula 3000 e, più recentemente, di una squadra di GP2. Colui che condivide la passione per il motor sport e per la gestione della società è il direttore generale della Bhai
Tech, Keith Parmar.

Il team Bhai Tech include alcuni degli ingegneri più talentuosi e famosi del motor sport. Roberto Costa, un ingegnere di comprovata esperienza e successo, nonché allevatore di piloti, è il direttore tecnico. Costa ha fatto carriera passando attraverso tutte le formule dell’automobilismo sportivo (FF1600, Formula Opel Lotus, FF2000, F3, F3000 e GP2), lavorando per diversi team tra cui Ralt, Reynard, Draco Racing e Piquet Sport e ha allevato piloti di F1 del calibro di Pastor Maldonado e Rubens Barrichello. L’amico ingegnere Giuseppe Callea, ex- appartenente al team Piquet-Sport, è il responsabile della dinamica del veicolo e porta un patrimonio di competenze per ciò che riguarda lo sviluppo delle gomme, della simulazione e della modellizzazione. Il triumvirato tecnico si completa con Stefano Alessi, che è capo dell’ingegneria e socio di Roberto Costa da più di 10 anni.

Il Simulatore

E’ il punto focale dell’azienda: il simulatore di guida 6-DOF, sviluppato con Cruden B.V. e sostenuto da un’infrastruttura per supportare i clienti durante il processo.

Spettacolare il simulatore di guida, che però rimane per pochi…

Impostato sia per lo sviluppo del pilota che della vettura, in modalità vettura da Formula, il simulatore è completamente circondato da cinque proiettori fuori bordo, uno schermo curvo del diametro di 210°8 m e immagini retro visive. Il simulatore è uno dei più avanzati al mondo tra i simulatori a movimento integrale e permette di simulare una vasta gamma di tracciati di tutto il mondo con diverse vetture. In alternativa, i team possono facilmente integrare i propri modelli con il pacchetto di fisica esterno.

 La giornata di presentazione è stata davvero interessante ed intensa e si è conclusa con un’ottima cena accompagnati da buona musica. Nessuno dei VIP presenti si è tirato indietro, scambiando due parole con tutti e concedendosi agli appassionati invitati.

Un ringraziamento ovviamente al Signor Bada per l’ospitatlità, ad Alberto Fussotto dell’ufficio Stampa Minardi, a Gian Carlo e Giovanni Minardi per la cortesia, ad Alessio Mazzocco per fotografia e compagnia.

Grande Pastor!

Godetevi la gallery, da non perdere….

Pubblicità

4 COMMENTS

  1. il cesso con le mattonelle Versace era veramente una chicca!!! Grazie anche a te Danny della compagnia: mi ha fatto veramente piacere conoscerti!

  2. Hahaha Alessio, sei troppo un fenomeno… davvero una bella serata, mi sono troppo divertito

Comments are closed.