Pubblicità

La pioggia neppure nella seconda sessione di prove libere del Gp di Gran Bretagna ha mollato la sua morsa, costringendo squadre e piloti a rimanere dentro i box per un’ora di noia assoluta. Praticamente tutto fermo sino a mezz’ora dalla fine, quando pian piano le monoposto sono tornate in pista per tentare di segnare almeno qualche riferimento cronometrico. Peccato che v è stato un ulteriore rallentamento causata dalla bandiera rossa sventolata dopo il duro contatto di Bruno Senna contro le protezioni nella curva che immette sull’Hangar Straight. Nulla di grave per il pilota brasiliano. Al successivo via libera, tutti si sono riversati in pista e ad avere la meglio alla fine è stato Lewis Hamilton che con il suo 1’56″345 ha leggermente migliorato il best di Romain Grosjean fatto segnare in mattinata. Manca però la risposta del francese della Lotus, senza alcun tempo segnato in questa Fé2.

Alle spalle del pilota McLaren si è quindi inserito Kamui Kobayashi, in grado di rimanere con la sua Sauber in vetta alla classifica per diverso tempo. Seguono poi le due Mercedes di Michael Schumacher e Nico Rosberg, mentre la giovane promessa del circus Sergio Perez completa la top five. Solo decimo tempo Fernando Alonso, uscita di pista a sessione finita. Lo spagnolo ha perso il controllo della sua Ferrari all’uscita della Stowe ed è finito in testacoda, toccando le protezioni e danneggiando l’ala anteriore. Un incidente che comunque non ha complicato eccessivamente i lavoro dei meccanici. Da sottolineare il settimo tempo di Heikki Kovalainen che porta la Caterham davanti a squadre più blasonate.

1. Lewis Hamilton – McLaren-Mercedes – 1’56″345 – 8 giri
2. Kamui Kobayashi – Sauber-Ferrari – 1’56″474 – 16
3. Michael Schumacher – Mercedes – 1’56″545 – 12
4. Nico Rosberg – Mercedes – 1’56″567 – 9
5. Sergio Perez – Sauber-Ferrari – 1’57″493 – 13
6. Jenson Button – McLaren-Mercedes – 1’57″948 – 9
7. Heikki Kovalainen – Caterham-Renault – 1’58″580 – 10
8. Kimi Raikkonen – Lotus-Renault – 1’58″897 – 8
9. Nico Hulkenberg – Force India-Mercedes – 1’58″943 – 12
10. Fernando Alonso – Ferrari – 1’59″015 – 14
11. Paul di Resta – Force India-Mercedes – 1’59″429 – 9
12. Pastor Maldonado – Williams-Renault – 1’59″472 – 6
13. Sebastian Vettel – Red Bull-Renault – 1’59″476 – 10
14. Jean-Eric Vergne – Toro Rosso-Ferrari – 1’59″854 – 7
15. Felipe Massa – Ferrari – 2’00″565 – 7
16. Timo Glock – Marussia-Cosworth – 2’00″820 – 11
17. Bruno Senna – Williams-Renault – 2’01″099 – 6
18. Vitaly Petrov – Caterham-Renault – 2’01″348 – 12
19. Charles Pic – Marussia-Cosworth – 2’03″719 – 8
20. Narain Karthikeyan – HRT-Cosworth – 2’04″774 – 8
21. Romain Grosjean – Lotus-Renault – senza tempo – 1
22. Daniel Ricciardo – Toro Rosso-Ferrari – senza tempo – 2
23. Mark Webber – Red Bull-Renault – senza tempo – 1
24. Pedro de la Rosa – HRT-Cosworth – senza tempo – 0

Riccardo Cangini

Pubblicità