Pubblicità

IL DTM e i costruttori che ne animano le sfide di campionato si sono presi un pausa di divertimento, organizzando un evento nello stadio Olimpico di Monaco di Baviera,  dove le varie squadre di Audi, BMW e Mercedes e i loro piloti si sono cimentati in duelli e sfide all’ultimo centimetro in stile Motorshow di Bologna o Race of the Champion. La manifestazione non assegnava punti iridati per il titolo. Per la cronaca è stata l’Audi di Ekström che si è presa la rivincita sulle rivali in campionato e dimostrando segni di miglioramento della sua A5.

Sui 614 metri delle due piste parallele ricavate all’interno dello stadio Olimpico, in finale si sono dati battaglia  Audi Mattias Ekström contro Mercedes ‘Jamie Green, i quali su una pista bagnatissima dalla pioggia hanno sfiorato i muretti e lottato sul filo dei decimi. Lo svedese dell’Audi si è dimostrato vero specialista di questo tipo di competizioni in stadio avendo vinto per tre volte già in carriera la Race of the Champions che si tiene a fine anno nello stadio i Parigi.  Gli altri due mattatori della grande festa DTM sono stati, BMW Bruno Spengler e Gary Paffett con la sua Mercedes al terzo posto, eliminati entrambi nella semifinale.

 

Pubblicità