Pubblicità

Buone notizie dall’Addenbrookes Hospital di Cambridge e l’Ospedele La Paz di Madrid. Ieri Maria de Villota ha potuto finalmente fare ritorno a casa dopo un lungo ricovero e diverse operazioni chirurgiche. Nonostante l’entità dell’infortunio subito, con la perdita anche dell’occhio destro, la pilota spagnola non ha riportato alcun infortunio di tipo neurologico: “Le condizioni generali della paziente sono buone e ci hanno permesso di dimetterla nella giornata di ieri” spiega il comunicato divulgato dall’Ospedale La Paz In questi sei giorni è stata seguita da diversi specialisti nel campo della chirurgia plastica e neurologica, oltre che dai medici del nostro reparto oculistico, che continueranno a seguirla anche nelle prossime settimane, nelle quali dovrà sottoporsi ad ulteriori check up e trattamenti“.

Ovviamente il percorso non è certo terminato: “Come era stato comunicato in precedenza, la paziente ha perso il suo occhio destro come conseguenza del trauma sofferto e per questo sarà seguita con particolare attenzione dai nostri oculisti. I chirurghi plastici invece dovranno occuparsi delle serie lesioni al volto riportate nello scontro e appena possibile ne correggeranno gli effetti” conclude il comunicato. Dunque continua la sfida per la de Villota, ma considerando l’incredibile dinamica del suo incidente (è andata a sbattere col casco proprio contro la sponda aperta del bilico) il fatto che il pericolo di vita sia definitivamente scongiurato è la notizia in assoluto più importante. Si spera ora in una riabilitazione il più possibile veloce ed efficace.

 Riccardo Cangini

Pubblicità

1 COMMENT

  1. Resterà una delle storie più strane del mondo dei motori.
    Girare in pista a 300 all’ora e poi rischiare la vita rovinandosi il volto contro la sponda di un camion in corsia box.

    Tanti auguri ancora a questa bionda tutta coraggio.

Comments are closed.