Pubblicità

Finalmente in Ungheria le squadre di Formula uno hanno potuto vivere una prima sessione di libere lontani dai problemi della pioggia, approfittando di un bel sole che ha portato liete notizie per la squadra Mclaren. Lewis Hamilton e Jenson Button infatti sono risultati i più veloce della FP1, rispettivamente al primo e secondo posto con una MP4-27 tornata pienamente competitiva dopo gli ultimi aggiornamenti. Gli inglesi sono stati gli unici ad infrangere il muro dell’1’23”, rifilando mezzo secondo al diretto inseguitore Fernando Alonso. Per la Ferrari comunque un inizio positivo distanziando a loro volta di tre decimi i combattivi Nico Rosberg e Romain Grosjean.  Scorrendo la classifica il distacco dalla vetta arriva già ad un secondo, partendo da Michael Schumacher con la seconda Mercedes relegato alla sesta piazza, tallonato da Felipe Massa e da Kimi Raikkonen.

Notare la ricomparsa sulle Lotus del famoso doppio DRS, con la concreta possibilità questa volta di vederlo anche in qualifica e gara. Inaspettatamente ritardate le Red Bull, non il 13esimo e del 15esimo tempo con Mark Webber e Sebastian Vettel, pagando entrambe 1″7. Probabile che il team campione del mondo abbia utilizzato questa prima sessione per lavoro con un alto carico di benzina, rinviando per il momento la caccia al crono. Da segnalare il rischio occorsogli a Pastor Maldonado: il venezuelano si è ritrovato la Caterham di Heikki Kovalainen in traiettoria ad un velocità decisamente più lenta della sua. Per evitarla il pilota della Williams è stato addirittura costretto a gettarsi fuori dalla pista, mostrando poi un grande controllo della FW34 riuscendo ad evitare un duro impatto contro le protezioni. Qui sotto la prima classifica tempi del week-end all’Hungaroring.

1. Lewis Hamilton – McLaren-Mercedes – 1’22″821 – 30 giri
2. Jenson Button – McLaren-Mercedes – 1’22″922 – 24
3. Fernando Alonso – Ferrari – 1’23″397 – 24
4. Nico Rosberg – Mercedes – 1’23″628 – 29
5. Romain Grosjean – Lotus-Renault – 1’23″633 – 24
6. Michael Schumacher – Mercedes – 1’23″845 – 26
7. Felipe Massa – Ferrari – 1’23″904 – 25
8. Kimi Raikkonen – Lotus-Renault – 1’23″983 – 24
9. Valtteri Bottas – Williams-Renault – 1’24″152 – 24
10. Sergio Perez – Sauber-Ferrari – 1’24″268 – 27
11. Pastor Maldonado – Williams-Renault – 1’24″300 – 23
12. Kamui Kobayashi – Sauber-Ferrari – 1’24″394 – 19
13. Mark Webber – Red Bull-Renault – 1’24″546 – 24
14. Paul di Resta – Force India-Mercedes – 1’24″559 – 22
15. Sebastian Vettel – Red Bull-Renault – 1’24″608 – 25
16. Daniel Ricciardo – Toro Rosso-Ferrari – 1’25″354 – 25
17. Jean-Eric Vergne – Toro Rosso-Ferrari – 1’25″559 – 27
18. Jules Bianchi – Force India-Mercedes – 1’25″715 – 26
19. Vitaly Petrov – Caterham-Renault – 1’26″440 – 27
20. Charles Pic – Marussia-Cosworth – 1’26″705 – 23
21. Heikki Kovalainen – Caterham-Renault – 1’26″755 – 28
22. Timo Glock – Marussia-Cosworth – 1’27″015 – 24
23. Pedro de la Rosa – HRT-Cosworth – 1’27″101 – 21
24. Dani Clos – HRT-Cosworth – 1’28″176 – 24

Riccardo Cangini

Pubblicità