Come si pensava ieri è stata una giornata di studio ed attesa per la Red Bull Racing, in cerca di nuovi set-up per far funzionare a dovere la RB8 anche senza speciali mappature. Un lavoro perfettamente riuscito con Mark Webber nelle vesti di più veloce dell’ultima sessione di libere con un tempo di 1’21″550. Dietro di lui a nemmeno un decimo ecco Lewis Hamilton con la McLaren. La squadra di Woking conferma dunque tutto il buono visto nel venerdì, ma i campioni del mondo in carica sono pronti a dar battaglia con la risalita perentoria di Sebastian Vettel sino alla terza piazza. Stupisce ancora Bruno Senna, particolarmente a suo agio sulla tortuosa pista ungherese e prima Williams accreditato con un eccellente 1’21″876, in grado di precede la Ferrari di Fernando Alonso. Tattica particolare per lo spagnolo, sceso in pista solo nella seconda parte della sessione con appena 13 giri all’attivo. Anche Felipe Massa, ottavo a mezzo secondo da Webber, ha seguito la medesima scelta, preferendo girare solo quando l’asfalto si è cominciato a gommare dopo la pioggia di ieri.

Impressionante il dato di quattordici monoposto in un secondo, a dimostrazione del livellamento che ormai caratterizza questa stagione 2012. Attenzione poi a Kimi Raikkonen con la Lotus, sesto e con concrete possibilità di conquistare una buona posizione in griglia di partenza. Il finlandese precede il compagno Romain Grosjean, apparso decisamente in crescita rispetto alle prime due sessioni. Jenson Button ha preferito dedicare il tempo a prova di durata, chiudendo decimo preceduto da Paul di Resta. Crisi per il duo Mercedes precipitato in 17esima e 18esima piazza con Schumacher davanti a Rosberg. Ben 30 giri per il duo tedesco così da scoprire la durata delle gomme Pirelli e cercare di gestire al meglio il degrado che puntualmente penalizza (e di molto) le freccie d’argento. Segue tempi FP3.

1. Mark Webber – Red Bull-Renault – 1’21″550 – 27 giri
2. Lewis Hamilton – McLaren-Mercedes – 1’21″643 – 17
3. Sebastian Vettel – Red Bull-Renault – 1’21″671 – 29
4. Bruno Senna – Williams-Renault – 1’21″876 – 22
5. Fernando Alonso – Ferrari – 1’21″884 -13
6. Kimi Raikkonen – Lotus-Renault – 1’21″953 – 20
7. Romain Grosjean – Lotus-Renault – 1’22″110 – 24
8. Felipe Massa – Ferrari – 1’22″136 – 15
9. Paul di Resta – Force India-Mercedes – 1’22″191 – 20
10. Jenson Button – McLaren-Mercedes – 1’22″233 – 24
11. Pastor Maldonado – Williams-Renault – 1’22″381 – 21
12. Kamui Kobayashi – Sauber-Ferrari – 1’22″387 – 20
13. Jean-Eric Vergne – Toro Rosso-Ferrari – 1’22″482 – 26
14. Nico Hulkenberg – Force India-Mercedes – 1’22″530 – 25
15. Sergio Perez – Sauber-Ferrari – 1’22″597 – 23
16. Daniel Ricciardo – Toro Rosso-Ferrari – 1’22″716 – 24
17. Michael Schumacher – Mercedes – 1’22″868 – 30
18. Nico Rosberg – Mercedes – 1’22″931 – 30
19. Heikki Kovalainen – Caterham-Renault – 1’24″036 – 20
20. Vitaly Petrov – Caterham-Renault – 1’24″547 – 18
21. Charles Pic – Marussia-Cosworth – 1’25″224 – 22
22. Timo Glock – Marussia-Cosworth – 1’25″497 – 21
23. Pedro de la Rosa – HRT-Cosworth – 1’26″785 – 20
24. Narain Karthikeyan – HRT-Cosworth – 1’26″898 – 26

Riccardo Cangini