Pubblicità

La Lotus ha deciso di cotinuare la sua opera di conquista del mercato americano.  Dopo la fallimentare avventura indy per altro sembra solo rimandata, ora ci riprovano adattando la Lotus Evora, Gran Turismo di punta della produzione Inglese, adattandola alle specifiche del campionato Grand Am divisione Gt. Il team sara quello di David McMahon con Armando Trentini.

Rispetto alla versione GT4 Endurance che corre in Europa la Evora Gran Am avra  porte in fibra di carbonio, tetto e cofano motore hanno sostituiti con pannelli compositi della precedente evoluzione GT4 Endurance, i finestrini in policarbonato, al fine di tagliare il peso ancora più fuori di una vettura già molto leggera.  A 1150 kg, si attesta a solo 10 kg sopra il peso del modello GTC, pur essendo equipaggiata con il molto più spessa US-spec roll bar. Sono state fatte anche modifiche aerodinamiche impegnative, con un nuovo splitter anteriore e paraurti anteriore, e lo standard alettone posteriore che, insieme con ruote larghe della vettura con passaruota allargati, danno a questa Evora un aspetto ancora più aggressivo. Per soddisfare i requisiti di altre serie, ABS e controllo di trazione sono stati rimossi, ponendo maggiormente l’accento sulla capacità driver.

C’è anche un nuovo serbatoio del carburante, pneumatici Continental, e fari gialli, al fine soddisfare tutti i requistiti della serie specifiche Gran Am. Il 4 litri V6 continua erogare  440cv, unito ad  sei marce sequenziale paddle-shift X-trac. Il GX Evora è disponibile al prezzo di  335,000. dollari e sarà costruita su ordinazione.

Da verificare le prestazioni visto che la  Lotus Evora se la dovrà vedere con la concorrenza specifica GTE e farà sicuramente fatica tenere il passo di auto da Corvette, Aston Martin e Ferrari.

Pubblicità