Pubblicità

Sul tracciato di Road America e consuetudine ormai che si svolgono gare di endurance che hanno la stessa intensità se non maggiore delle gare sprint come le formula. In effetti già all’edizione dell’anno scorso gli appassionati hanno potuto assistere a duelli mozzafiato che si sono conclusi con distacchi dell’ordine di decimi tra il primo e il secondo classificato. Nell’edizione di quest’anno si è andato oltre con la vettura Lola motorizzata Mazda della Dyson- Lola-Mazda di Chris Dyson e Guy Smith che batte in volata la Muscle Milk Pickett Race n ° 6 di Klaus Graf e Lucas Luhr HPD ARX-03a  motorizzata Honda di soltanto 0.083 millesimi di secondo.

Signori godetevi questi ultimi minuti di battaglia perchè ne vale la pena, fate un favore alla vostra passione!

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=W5-0-auqptg[/youtube]

Il sorprasso finale è da cardiopalma perchè il pilota della Honda Luhr entrato sporco all’ultima curva ha tentato di chiudere la porta in faccia all’alfiere della Mazda che è riuscito comunque a passare,  forte di una migliore accelerazione tra la Honda e il muretto senza un minimo accenno di esitazione. Basti pensare che il giro migliore della gara è stato il penultimo,  dopo ore di gara, in mezzo al traffico, superando nuvole di fumo, e la pressione costante e schiacciante del mastino che aveva alle spalle.

Nelle altre classi, la vittoria è andata alla Endurance Morgan-Nissan guidato da David Heinemeier Hannson e  Martin Plowman ha vinto la classe P2. Una vittoria si strategia invece a differenza delle solite sportellate ha regalato la vittoria a  Bill Auberlen eJorg Muller  in GT con la  loro BMW, che porta a tre i successi per la casa di Monaco di Baviera in questo Week end. Tutto regolare per l’Autosport NUCLEO Oreca-Chevrolet del terzetto formato Alex Popow,  Thomas Kimber, SmithJonathan Bennett si sono imposti sui compagni di squadra,  Colin Braun e  Bennett di soli due decimi di secondo. Nella categoria GTC si è imposta la  Alex Corse Porsche di Cooper MacNeil e Jeroen Bleekemolen,  che vanno a completare una classifica che vede i primi sette delle categorie GT in meno si un secondo di distacco dopo ore di gara.

Pubblicità