Pubblicità

La Nissan fa sua la più importante gara di durata del continente asiatico la 1000km di Suzuka ormai di importanza mondiale anche se dedicata alle vetture del campionato Super GT Giapponese. La Nissan si è imposta nella clasee regina la  GT500, con il team S Strada Reito MOLA GT-R condotta da Masataka Yanagida, e il nostro Ronnie Quintarelli,  partiti dalla pole position e dritto fino alla vittoria corse ovviamente non senza colpi di scena. Nella classe GT300, ha vinto la sua prima gara con la Aston Martin.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=0xkL-pxkTuU[/youtube]

Nonostante la pioggia della sera prima la temperatura in gara non è scesa di un grado facendo registrare sull’asfalto punte di 50 gradi, condizioni veramente proibitive per piloti e macchine. A dire il vero il duo della Nissan si è complicato la vita quando il giapponese ha deciso di buttare all’aria la testa della corsa andando a urtare una vettura gt300 doppiata che lo ha costretto molto tempo ai box e relegandolo in 7 posizione. Per fortuna del duo nippo italiano, le condizioni di caldo torrido hanno penalizzato l’usura delle gomme di tutti gli avversari diretti con continue soste ai box che hanno consentito alla Nissan del team  S Strada Reito MOLA di recuperare fino alla vittoria finale.

Nella gara di classe GT300, il team Triple A GT3 di  Hiroki Yoshimoto , Kazuki Hoshino , Hiroki Yoshida, hanno fatto una corsa strepitosa, dopo essere partiti dall’ultima posizione in griglia  di classe per una irregolarità alla loro Aston nelle qualifiche del sabato. Questa è stata la prima vittoria nel Super GT per un modello derivato direttamente dalla categoria FIA GT3 nella fattispecie l’ Aston Martin sport britannica. Per la squadra, è stata la seconda vittoria GT, a seguito di una vittoria a Okayama nella stagione 2011.

Pubblicità