Pubblicità

Piove ancora in Belgio, condizionando anche la seconda sessione di libere non dando nessuna tregua a squadre e piloti. Ancora una volta. Esattamente come stamattina, le condizione del tracciato di Spa-Francorchamps invitavano alla sicurezza, con appena una manciata di piloti autori di tempi cronometrati. Sono nell’ultima parte della sessione la classifica è stata popolata, lasciando comunque ben sei i concorrenti (Mark Webber, Kimi Raikkonen, Romain Grosjean, Vitaly Petrov, Pedro de la Rosa e Narain Karthikeyan) senza nessun tempo registrato. Il più veloce è stato Charles Pic che porta, per la prima volta da quando è approdata in Formula 1, la Marussia davanti a tutti.

Secondo posto per la Toro Rosso di Daniel Ricciardo dietro per meno di quattro decimi. Nico Hùlkenberg su Force India è invece stato il più attivo in pista con… cinque giri appena. Tra i big troviamo solamente Fernando Alonso, terzo davanti a Paul di Resta e Pastor Maldonado. E’ comunque evidente che questo venerdì non è riuscito ad anticipare nulla, rinviando tutto il lavoro e previsioni a domani con l’ultima sessione di libere e, soprattutto, le importanti qualifiche. Sempre se il tempo deciderà di essere finalmente clemente. Segue la corta classifica della FP2.

1. Charles Pic – Marussia-Cosworth – 2’49″354 – 4 giri
2. Daniel Ricciardo – Toro Rosso-Ferrari – 2’49″750 – 3
3. Fernando Alonso – Ferrari – 2’50″497 – 3
4. Paul di Resta – Force India-Mercedes – 2’51″333 – 3
5. Pastor Maldonado – Williams-Renault – 2’51″660 – 4
6. Timo Glock – Marussia-Cosworth – 2’52″076 – 4
7. Kamui Kobayashi – Sauber-Ferrari – 2’53″232 – 4
8. Jean-Eric Vergne – Toro Rosso-Ferrari – 2’58″232 – 3
9. Nico Hulkenberg – Force India-Mercedes – 2’59″125 – 5
10. Sergio Perez – Sauber-Ferrari – 3’12″901 – 4

Riccardo Cangini

Pubblicità