Era nell’aria, e alla vigilia del GP del Giappone Michael Schumacher ha dato l’annuncio: questa sarà la sua ultima stagione in F1. L’arrivo di Lewis Hamilton in squadra lo aveva di fatto messo a piedi, ma le alternative per il tedesco non mancavano: Sauber era una di quelle, ma le continue critiche dopo gli ultimi incidenti hanno portato il Kaiser a riflettere.

Dunque a sei anni dal primo ritiro e a tre dal clamoroso ritorno, Schumacher dice basta: “Le batterie sono ormai esaurite, è ora di tornare ad una vita normale. Sono ancora in grado di competere con i migliori, ma è inutile farlo se non sono al 100%.

Sul futuro si è preso tempo: ” Non so cosa farò, e non ho fretta di decidere. Voglio finire il campionato dando il massimo.”

In questi tre anni ha raccolto poco: un terzo posto a Valencia e la pole position a Montecarlo, e ora a 43 anni suonati uno dei grandissimi della Formula 1 dice basta.