Già questa domenica inizierà il piccolo mondiale di cinque gare, proprio quello citato di Fernando Alonso poco prima di lasciare l’autodromo di Suzuka ben prima della fine del Gp. Il primo round tra lo spagnolo e Sebastian Vettel, con quest’ultimo per la prima volta nella parte del favorito considerando lo stato di forma suo e di una Red Bull paurosamente veloce. Ma: “E’ in questi momenti che voglio vedere la Ferrari che conosco” ha detto Luca Cordero di Montezemolo “Una squadra concentrata e che mantiene i nervi saldi. Parlerò presto al telefono con Fernando per dargli un’ulteriore motivazione ad affrontare queste ultime cinque gare con il coltello fra i denti, come deve fare tutta la squadra del resto ”

Un messaggio di coraggio e forza in vista del momento più delicato di tutto il 2012. Ora non si può più sbagliare ed ogni punto conquistato potrebbe risultare decisivo: “Sappiamo di poter contare sul pilota più forte in circolazione e solo degli errori altrui gli hanno impedito, prima a Spa e poi a Suzuka, di mantenere a distanza di sicurezza gli avversari. Mi aspetto un lavoro straordinario dai nostri tecnici, che hanno dimostrato di esserne capaci: siamo perfettamente consapevoli che questo Mondiale dipende ancora da noiNello sport come nella vita, la ruota gira, non bisogna mai dimenticarselo: per noi non lo ha fatto in senso positivo ultimamente ma non ci vuole niente perché cambi senso di marcia” Inizia la battaglia.

Riccardo Cangini