Pubblicità

Lo scorso fine settimana si è svolta sul tracciato romano di Vallelunga, la settima tappa del campionato turismo superstars. A dominare è stata l’Audi che fin dalle prove ha dimostrato una superiorità schiacciante della sua RS5 condotta da  Kristoffersson .Con queste due vittorie il pilota nordico sopravanza Vitantonio Liuzzi con la Mercedes C63 Amg.

L’Italiano ex formula 1 ha venduto comunque cara la pelle con un quarto e un settimo posto a causa di un errore in frenata proprio mentre lottava per la vittoria contro  Kristoffersson . Nella gara mattutina  Thomas Schöffler, sulla RS5, al secondo posto, con Thomas Biagi, sulla BMW M3 del Team BMW Dinamic,terzo. Nella gara del pomeriggio invece sono stati gli altri alfieri del team BMW Giovanni Berton, e Max Mugelli a completare il podio. Alle loro spalle un ottima prestazione di Morbidelli con l’Audi penalizzato la mattina per una scorrettezza.

Si è concluso con un ottavo ed un undicesimo posto, l’esordio di Giancarlo Fisichella con la Maserati Quattroporte dello Swiss Team.  Il pilota romano in Gara 2 si è trovato nelle battute conclusive a lottare con Liuzzi, un bel duello fra gli ex-F1.

Daniele Amore

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

0 0 votes
Article Rating
10 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Jigen75

Ciao Shadow, premesso che è una categoria che non seguo, domenica sono stato a Vallelunga a vedere queste gare.
Mi potresti spiegare perché in Gara1 Fisico è partito qualche fila in dietro mentre in Gara2 è partito dalla pole?

Jigen75

PS ho avuto la fortuna di stare a bordo pista sulla ESSE prima della curva Roma. Le Audi sono impressionanti, sembrano sui binari, mentre le BMW arrivavano su quello stesso punto con il retro in leggera derapata.

shadow28

Una cosa alla volta. I) La determinazione della griglia di partenza del sabato è fatta con le prove di qualificazione e vale il tempo fatto per la posizione in griglia
II) Nella gara della domenica si parte con le posizioni invertite delle prime 8 arrivate nella gara del sabato. Quindi Fisico arrivato dietro invertito la domenica è partito davanti. Si fa ciò nel tentativo di dare spettacolo e creare situazione di sorpasso.
III) Hai un ottimo spirito di osservazione, In effetti come nelle vetture di serie da cui queste sono strettamente derivate le Audi RS5 sono a trazione integrale e dividendo lo sforzo di tenuta sulle 4 ruote in un curvone difficilissimo come quello alla roma dove ci vuole trazione in uscita e stabilità in percorrenza sono avvantaggiate e molto stabili. Le BMW hanno la trazione sulle ruote posteriori e con tutta quella potenza ricordo che stiamo parlando di 500 e passa cavalli con una gommatura molto piccola in proporzione alle prestazioni tendono a sbandare con la coda per mettere giù la potenza.
Spero di essere stato esaustivo nel caso contrario o hai altre curiosità non esitare a chiedere!

Jigen75

Ciao Shadow
Grazie mille. La cosa della griglia non riuscivamo a capirla perché non era: ne “ok partono a griglia invertita”, ne “ok partono in base all’ordine d’arrivo di Gara1”.

Discorso comportamento auto, perdona l’ignoranza non che integrali e non corressero insieme, questo mi rende più chiaro il perchè sembrasse sui binari.
Il punto in cui ero io era fra la curva 16 e 17 (vedi link sotto), ho notato che uscendo dalla 16 entrando nella 17, prima del punto di corda le BMW entravano tipo in sovrasterzo, mentre le Audi erano impressionanti: direzionalità, precisione.
Forse sbaglio, ma le Maserati invece le ho trovate un po’ lentine in quel punto come faticassero nelle varianti in rapida successione come in quel tratto.

http://it.wikipedia.org/wiki/File:Track_map_for_Vallelunga–2003_version.svg

PS non so se fossi presente, ma se ci fossi stato, Faccin in Gara2 ha avuto un bel po’ di noie. Si sentiva il difetto ma non sapevamo da cosa fosse dovuto. Il motore in quelle due curve andava (penso usino un’unica marcia), ma poi in uscita cominciava a raiare come se intervenisse il limitatore ed il turbo cominciasse a scoppiettare. Almeno è quel che ho pensato, mi son giocato una birra con un amico e vorrei capire se devo pagarla ahahahah

PPS se vuoi puoi vedere un po’ di foto qui sul mio album, ne ho altre dove si vede bene la differenza fra BMW e Audi ma che non ho messo qui:
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.4792081805811.193858.1408878750&type=1&l=65b1022db4

shadow28

Allora un bel po di carne a cuocere. No in effetti non ci sono stato a Vellelunga ma ero li per la formula 3 ad inizio mese se hai la pettorina come penso c’eri anche tu io avevo una maglia subaru e il mio fotografo uno grosso con una piccola power shot.
Detto questo veniamo ai nostri spunti.
Punto 1
Una vettura da competizione per essere perfetta sia che si tratti di una Formula 1 che di una vettura derivata dalla serie, dovrebbe avere un comportamento tra inizio, percorrenza e uscita dalla curva, con leggero sottosterzo in ingresso di curva che si corregge alleggerendo l’acceleratore e di conseguenza spostando il carico alle ruote anteriori quelle posteriori leggere tenderebbero a ruotare in sovrasterzo. In quel momento la gestione del gas mette in equilibrio la vettura e si dice in gergo maccheronico sterza con il sedere.
Punto 2
Un trazione posteriore si comporta esattamente come descritto nel punto 1 e tu la vedevi danzare tra le curve con il posteriore che si allontanava dal cordolo un uscita, la curva 17 è perfetta per notare questo comportamento.
Una trazione integrale invece ripartisce la trazione sulle 4 ruote e quindi ha tutti i pregi i entrambi i metodi sia trazione anteriore che posteriore ma anche tutti i difetti. Una integrale si inserisce con un sottosterzo un po più marcato della trazione posteriore per il fatto che le ruote anteriori sterzano e tirano contemporaneamente, ma ha un differenziale anteriore e centrale che quando perdono aderenza spostano più trazione al posteriore facendo si che l’avantreno si riprende la corda. Il posteriore con più trazione tende ad andare verso l’esterno, solo che mentre la trazione dietro pura deve gestire il trasferimento il pilota, l’integrala bilancia il differenziale centrale che consente di aprire tutto a tavoletta a metà curva e le vedevi come sui binari ma se ascoltavi bene il motore era a gas più o meno costante fino a metà curva per poi aprire tutto e andare verso l’esterno.
Punto 3
La domanda sorge spontantea perche non usano tutti la trazione integrale?…per il semplice fatto che il campionato superstars prevede vetture derivate dalla serie e quindi una BMW nasce a trazione posteriore per diventare integrale solo in certi modelli mentre l’Audi nasce anteriore e diventa integrale sui modelli sportivi come la RS5!…Nel DTM dove la integrale è vietata l’Audi è costretta a correre a trazione posteriore e quest’anno che la BMW ha alzato l’asticella è in difficoltà anche nei confronti della Mercedes.
Punto 4
La Maserati sembrava impacciata perche in effetti lo era priprio. A differenza delle rivali ha un passo molto più ampio e delle dimensioni più generose sfiorando i 5 metri. Un vero problema nei tracciati tortuosi come vallelunga ma sicuramente se hai notato dalla torretta molto più stabile nel curvone dopo il traguardo. Quella curva per esempio mette a zero la differenza tra le trazioni perchè va fatto tutto di meccanica e aerodinamica!
Punto 5
Il rumore che sentivi non dovrei sentirlo almeno con un video…per quello che ho capito poteva essere o un problema al differenziale non al cambio…o un problema al motore che soffriva un po sottocoppia negli inserimenti delle marce….ma qui vado nel campo delle ipotesi!
Per il resto rimando sempre a disposizione!

Jigen75

Ciao Shadow, grazie infinite delle spiegazioni, sono state chiarissime.
In effetti ripensando alle tue parole le Audi arrivavano pelando il gas e spalancando dalla corda, le BMW (quel comportamento era evidentissimo sulle NGM) sembravano impostare come un gokart quella curva, erano spettacolari. Molto più dal vivo che in TV, ti perdi una montagna di cose che noti solo quando te le vedi fischiare vicino, anche se vedere la Skoda che esce di pista e ti punta è un po meno bello, bravo il pilota a riprenderla.

Per me è stata la prima volta a vallelunga nei box, ci ero stato come spettatore solo per la SBK, ho avuto questa fortuna grazie a degli amici, ma non faccio il fotografo di mestiere mi occupo di computer.

I team devo dire che sono di una cordialità imbarazzante, persone straordinarie.

Ancora mille grazie per le spiegazioni.

Federico

Questo è l’automobilismo quello che cerco di portare a tutti voi…quello fatto di perone appassionate che non hanno la puzza sotto il naso e che ti fanno toccare con mano l’auto sportiva…la Formula 1 sarà il massimo ma è come una modella che puoi solo ammirare sulle riviste patinate…le vetture che hai ammirato domenica sono come una bella donna che puoi ammirare da vicino e toccare con mano!

Danny Garbin

Grande Shadow per le spiegazioni…..
Queste sono le corse che veramente ti fanno assaporare il gusto dell’adrenalina…
Quando ci sono queste gare “minori” o comunque non seguite dai grossi media, e ci si può andare “dentro” come Daniele a Vallelunga, o tu Jigen, ti rendi conto che le corse sono sempre uguali, sia quelle che appaiono enormi in TV che quelle meno conosciute.
Odori, rumori, sapori….quel retrogusto amaro dell’adrenalina….c’è da tutte le parti che ti Chiami Capello o Pistolotto….Che figata!

Jigen75

Vero Smeriglio! Si sente spesso parlare della genuinità di queste corse, e penso di aver avuto un assaggio di quella “sensazione di famiglia” di cui parli nel tuo post sul TT, in quei box avverti quella passione di corse e motori che si perde nel tempo. Non hai la sensazione della modella plasticata fi… di legno.
Senza dar fastidio a chi lavora o invadere i piloti sulla griglia che si devono concentrare (motivo per cui non uso mai il flash) ho potutto guardare da vicino e scherzare con i meccanici (perdonate la generalizzazione), qualcuno mi ha chiesto di farsi le foto con le ombrelline. Peccato non aver preso dei contatti per inviargli le foto per ripagarli della gentilezza.

Shadow spero farai più post su queste formule, dando anche degli spunti sulla guida come hai fatto nelle spiegazioni che mi hai dato. Sono cose che per chi come me non ci va in pista (principalmente perché non ha le doti per farlo) sono cose gustosissime. Il buon Smeriglio mi ha spiegato alcune cose come “avantraneno non sincero” che se non lo provi non sai che significa se non te lo spiegano.

Grazie infinite a tutti voi per il fantastico lavoro che fate.

shadow28

Io mi impegno allo spasmo e solo Smeriglio sa il lavoro che c’è dietro ad inseguire tutte le categorie del motorsport.
in ogni caso continua a seguirci e visto che l’argomento pilotaggio come quello tecnico è vastissimo per lo spazio a disposizione non avere remore a fare richieste anche quelle che credi siano più semplici!