In Corea si è consumato il sorpasso di Vettel su Alonso recuperando un distacco di 48 punti. La superiorità delle lattine volanti è stata disarmante. La rassegnazione di Alonso ha lasciato i riflettori al compagno di squadra che finalmente ha dato un aiuto concreto alla squadra che ha sorpassato la Mclaren nel mondiale costruttori. Il mondiale non è ancora finito ma le speranza si sono ridotte a lumicino se non ci sarà una svolta Vettel si invola verso il suo meritato terzo titolo piloti.

Sebastian Vettel 10 Il campione del mondo era molto contrariato della sua posizione in griglia. La sua partenza è stata perfetta, il suo attacco a Webber deciso s pulito. Poi ha fatto quello che di solito sa fare il suo rivale di sempre Alonso ha gestito, macchina, distacco e soprattutto gomme. Una inarrestabile corsa verso il mondiale.

Eric Vergne 9 Il giovanissimo pilota della Toro Rosso ieri ha fatto un capolavoro. E’ partito bene, ha portato un gran passo ma soprattutto ha lottato con il coltello tra i denti con uno di nome Hamilton che guida una certa Mclaren. Veramente impressionante.

Felipe Massa 8 Ritrovato. un apporto finalmente pesante per la squadra. Ha sfruttato al massimo la sua macchina. La portata del suo lavoro sta nella conquista da parte del team del secondo posto. Diremmo che la riconferma è meritata sul campo nonostante tutto e tutte le critiche.

Niko Hulkenberg 8 Veloce, molto veloce e anche costante e con un occhio particolare alla macchina. Ha saputo tirare il meglio dalla Force India, battagliando con i primi e dimostrando di essere cresciuto tantissimo.

Daniel Ricchiardo 8 Che la Toro Rosso fosse in palla su questa pista lo si è capito dalla prestazione anche di Ricciardo. Bravo e costante ma soprattutto intelligente nel seguire la scia del compagno visto che era insorpassabile per il ritmo che aveva.

Fernando Alonso 7 Il pilota della Ferrari ha fatto il possibile nell’unico frangente dove la sua macchina poteva dare qualche cosa, la partenza. Superando Hamilton e mettendosi alle spalle delle Redbull ha cercato di tenerne il passo per metterle pressione. Peccato che verso la fine si sia avvilito regalando la scena al compagno che andava come le vetture davanti.

Kimi Raikkonen 6 Completamente anonimo. Non in grado di lottare con i primi nonostante le modifiche alla Lotus. Non un guizzo che lo mette in evidenza in gara. Una prestazione grigia.

Roman Grosjean 6 E’ stato lontano dai guai…addirittura si è trovato da solo in partenza. Ma stare lontano dai guai significa pure stare nella mediocrità di una gara senza guizzi.

Niko Rosberg 6 Un sei politico perchè buttato fuori incolpevole per la seconda volta di seguito……

Mark Webber 5 Se non sapessimo che il pilota australiano non azzecca una partenza da tempo immemore, penseremmo male che ha aiutato il compagno nel duello iniziale per proteggerlo da Alonso. In ogni caso non ha mai impensierito Vettel limitandosi a tenere alla distanza di sicurezza le Ferrari un perfetto scudiero.

Michael Schumacher 5 Una vettura che non va, ma troppo arrendevole in gara, decisamente diverso da quello che si ha sempre mostrato anche quando si trova dietro a lottare.

Lewis Hamilton 4 La situazione che vive in squadra non ha senso e ne raccoglie le conseguenze. Ormai abbandonato a se stesso per la scelta degli assetti fa fatica a tenere il passo delle Toro Rosso. Indomabile lotta comunque con tutti anche nelle retrovie e continua nonostante si accanisce contro di lui anche la pista!

Redbull Renault 10 Nonostante la vicinanza con il Giappone in termini temporali, la Redbull ha portato l’ennesima modifica alle fiancate cosa che ha permesso alle lattine volanti di potare un passo la Ferrari non può sostenere. Se solo la smettessero di complicarsi la vita con assetti assurdi che consumano troppo le gomme in modo anomalo.

Toro Rosso Ferrari 8 Con immenso orgoglio vediamo la Toro Rosso di Faenza a punti con entrambe le vetture una cosa che sta succedendo spesso da quando ci fa un lavoro di miglioramento della vettura fatto di dettagli e di ottimizzazione del materiale anche umano. I piloti rendono al meglio e il talento viene fuori

Force India  Mercedes 7 Finalmente la piccola squadra indiana ha trovato la via giusta e con la maturità dei suoi giovani talenti riesce a raccogliere punti importanti.

Ferrari 6 La staticità progettuale non ha portato a nulla. La perdita del primo posto in classifica piloti è una cosa che non si può recuperare senza una decisa sterzata tecnica. Il bicchiere mezzo pieno se si pensa che ieri si è conquistato il secondo posto nei costruttori grazie ad un ritrovato Massa.

Lotus Renault 6 Dopo tutte le critiche si è mosso qualche cosa con alcune novità tecniche. Purtroppo in gara non sono apparse sufficienti a farle fare il salto di qualità.

Mclaren Mercedes 4 Un disastro l’abbandono a se stesso di Lewis Hamilton non serve a nulla se il tuo pilota di punta sbaglia le qualifiche e viene messo fuori in gara la seconda macchina del mondiale che diventa terza per una scellerata politica di gestione interna!