Pubblicità

I due piloti della Citroen liberi da logiche di classifica mondiale si sono dati battaglia vere nel primo giorno del rally d’Italian in terra di Sardegna. Il fresco campione del mondo Sebastien Loeb completato  compagno di squadra Mikko Hirvonen sono infatti separati da solo 1.1 secondi. Vani gli sforzi del finlandese Latvala che con un ottima qualifica partiva primo per evitare la polvere del difficile tracciato sardo a sud di Olbia, ma durante la prima giornata una foratura lo ha relegato a ben 41 secondi al sesto posto dal vertice.

Terzo il norvegese Solberg con la Ford Fiesta. Quarto con la vettura del  Qatar World Rally Team Citroen, Thierry Neuville. Uno sfortunato Mads Ostberg è stato il più veloce dopo l’apertura tre speciali, ma un contatto con una pietra gli ha piegato lo sterzo  e una perdita di tempo nella sua Adapta Fiesta. Ha completato la giornata due con una traversa rotta al quinto posto.

Chris Atkinson con problemi di assetto gli ha impedito di spingere sulla fase di apertura con la sua MINI John Cooper Works WRC. E ‘ottavo con il team durante la notte laverà duro per cambiare il set-up, nel tentativo di catturare Evgeny Novikov, che detiene settimo per la M-Sport team Ford. Ott Tanak invece accusa problemi di gomme per un errata  decisione di girare con gomme mescola dura, quando tutti i suoi rivali, con l’eccezione di Martin Prokop, ha optato per l’opzione di mescola morbida. Prokop, nel frattempo, ha accusato una notevole usura dei freni dopo la prima tappa e uno strano rumore dalla parte posteriore della sua Fiesta per la seconda esecuzione. Andreas Mikkelsen  di Volkswagen Motorsport compagno di squadra Sebastien Ogier arretrato da  una foratura posteriore. Luca Pedersoli è 14 ° con una Citroen DS3 WRC con il brasiliano Paulo Nobre  dietro con la  MINI.

Pubblicità